QR code per la pagina originale

Giochi Android in streaming senza installazione

Novità per gli sviluppatori di giochi Android: sarà possibile far provare i propri titoli per 10 minuti, in streaming, senza effettuarne l'installazione.

,

Nel mese di novembre Google ha parlato di una nuova modalità che consente di testare le applicazioni Android ancor prima di scaricarle: basta digitarne il nome sul motore di ricerca e premere il pulsante “Try Now” (con tutta probabilità “Prova Ora” in italiano) che compare nella pagina dei risultati: immediatamente l’app viene eseguita, in streaming, senza bisogno di effettuarne l’installazione.

Oggi il gruppo di Mountain View torna sull’argomento, con un post pubblicato sul blog ufficiale dedicato agli sviluppatori. In questo caso il focus è rivolto in particolare ai videogiochi: i titoli potranno essere provati per dieci minuti con questo metodo chiamato Search Trial Run Ads, dopodiché l’utente sarà in grado di decidere se procedere al download del codice nella memoria interna o meno. Il funzionamento (abilitato solo se connessi ad una rete WiFi, poiché consuma parecchio traffico dati) è spiegato in modo piuttosto chiaro dall’animazione allegata di seguito. Il lancio è previsto per le prossime settimane.

Google offre la possibilità di provare i giochi Android in streaming, per dieci minuti, senza effettuarne l'installazione

Google offre la possibilità di provare i giochi Android in streaming, per 10 minuti, senza effettuarne l’installazione

Altre novità annunciate da bigG e sempre rivolte alla community di sviluppatori riguardano la Video Recording API utile per trasmettere le sessioni di gameplay in tempo reale su YouTube (in arrivo nei prossimi mesi), l’introduzione di inserzioni pubblicitarie ottimizzate per i dispositivi utilizzati con orientamento orizzontale e un metodo per mostrare banner specifici a chi ha trascorso più di 30 minuti in compagnia di un videogioco.

Tornando alla possibilità di effettuare lo streaming dei videogame, sembra già essere attiva per alcuni utenti, soprattutto negli Stati Uniti. Una prova effettuata su Motorola Moto G (2015) con Android 6.0 Marshmallow ha però restituito esito negativo. Non resta che attendere per capire quali sono le reali potenzialità di questo nuovo metodo per il test dei giochi e se davvero aiuterà gli sviluppatori ad attirare nuovi utenti.

Fonte: Android Developers Blog • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni