QR code per la pagina originale

Qualcomm annuncia un SDK per la realtà virtuale

Qualcomm rilascerà nel secondo trimestre un VR SDK che consentirà agli sviluppatori di sfruttare la potenza dello Snapdragon 820 per la realtà virtuale.

,

Attualmente ci sono tre tipologie di visori per la realtà virtuale: quelli che integrano tutti i componenti, quelli che devono essere collegati al computer e quelli che funzionano con uno smartphone. L’annuncio di Qualcomm interessa gli sviluppatori che sfruttano la potenza dei dispositivi mobile per offrire contenuti VR. Il kit di sviluppo, che verrà distribuito nel secondo trimestre, permette di utilizzare al massimo la potenza dello Snapdragon 820.

Il chipmaker californiano sottolinea che le future applicazioni per la realtà virtuale saranno molto complesse. È quindi necessario trovare il giusto compromesso tra prestazioni e consumi. Qualcomm ritiene che lo Snapdragon 820 possa rispettare questi vincoli, offrendo un’esperienza immersiva di alto livello sui dispositivi Android. Il VR SDK consente di sfruttare i singoli componenti del SoC per visualizzare mondi virtuali con un elevato livello di dettaglio sui moderni smartphone, tra cui i Samsung Galaxy S7, LG G5 e Xiaomi Mi 5.

Il kit di sviluppo permette di accedere al DSP integrato nel chip per utilizzare i dati inerziali registrati dai sensori (accelerometro e giroscopio) e quindi tracciare la posizione della testa. Grazie al SDK è possibile effettuare il rendering delle immagini nello spazio 3D, riducendo la latenza fino al 50%. Il software consente inoltre di generare menu, testo e alti elementi grafici, riducendo le distorsioni.

Il supporto per la visione binoculare 3D permette di migliorare la qualità visuale, mentre l’integrazione con il Qualcomm Symphony System Manager SDK offre una gestione più efficiente dei consumi, un parametro molto importante per dispositivi mobile che eseguono applicazioni VR.

Commenta e partecipa alle discussioni