QR code per la pagina originale

Enel, fibra ottica in 224 città

Enel ha presentato il suo progetto per la realizzazione di una rete in fibra ottica che arrivi nelle case degli italiani; si parte con 224 città.

,

Enel ha presentato finalmente il suo progetto per portare la fibra ottica agli italiani sfruttando le sue infrastrutture elettriche. Il progetto di Enel Open Fiber prevede un investimento di 2,5 miliardi di euro che consentirà di raggiungere 7,5 milioni di case in Italia in 224 città del paese. La rete sarà strutturata utilizzando la tecnologia “Fiber to the Home” (FTTH), dunque, la fibra sarà portata direttamente dentro le abitazioni. In ottica futura, una rete così strutturata è già predisposta per raggiungere velocità altissime, molto più alte di quelle che l’utilizzo della tecnologia “Fiber to the Cabinet” (FTTC) può garantire oggi.

Enel conferma che non diventerà un provider ma che aprirà la sua rete a chiunque ne farà richiesta e che lavorerà al suo ampliamento e manutenzione. Inoltre, il progetto è aperto anche alla partecipazione di altri investitori. In tal senso, Wind e Vodafone sarebbero già pronte ad entrare nel progetto di Enel Open Fiber. Enel continuerà anche a tenere aperti altri tavoli di discussione su questo progetto con gli altri player del mercato della connettività italiana. Per esempio, tra i potenziali interessati alla rete di Enel ci sarebbero Telelcom Italia e Metroweb che al momento rimangano in attesa di comprendere le potenzialità del progetto di Enel sulla fibra ottica.

Nei dettagli, il piano di Enel Open Fiber prevede che l’azienda elettrica realizzi una rete FTTH in 224 città collocate nelle aree a successo di mercato (cluster A e B), cioè zone del paese dove non è necessario l’intervento dello Stato in quanto trattasi di aree dove è garantito un ritorno economico degli investimenti. Le zone a fallimento di mercato (cluster C e D) al momento non rientrano nel progetto in attesa dei bandi di finanziamento pubblici.

Per l’AD di Enel Francesco Starace, il progetto di Enel Open Fiber consentirà di raggiungere capillarmente le case degli italiani grazie alle infrastrutture elettriche già esistenti creando valore per Enel e per tutti gli operatori che vorranno usufruire di questa nuova importante infrastruttura.

Si ricorda, al riguardo, che Enel sfrutterà l’imminente sostituzione dei contatori elettici per portare la fibra ottica sin dentro le abitazioni sfruttando le canaline dove oggi passano i cavi elettrici.

Grazie a questo progetto, il futuro dell’Italia digitale si fa decisamente più roseo. L’iniziativa di Enel potrebbe, davvero, rappresentare la soluzione a tutti i problemi che hanno rallentato il digitale dell’Italia facendo risultare il paese uno dei più arretrati sul fronte di internet del vecchio continente.

Fonte: Enel • Via: Repubblica • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 15/04/2016 alle 16:00 #541771

    sparrows81
    Membro

    salve, ma secondo voi quando dicono città intendono anche le province? o solo la città, per esempio pescara è in elenco ma le città che confinano? montesilvano, francavilla al mare, villa raspa, spoltore ecc sono interessate dal cablaggio?