QR code per la pagina originale

PlayStation 4K: Sony e i primi prototipi

Sempre più probabile l'arrivo di una nuova PS4, più potente e quasi di certo chiamata PlayStation 4K, con pieno supporto ai giochi in formato Ultra HD.

,

Nei giorni scorsi si è parlato del possibile arrivo di una nuova console videoludica targata Sony, un’evoluzione dell’attuale PS4, al momento identificata con il nome in codice PlayStation 4.5. Oggi giungono nuove informazioni in merito: voci di corridoio provenienti da fonte anonime (ma ritenute affidabili) sembrano avvalorare l’ipotesi di una piattaforma chiamata PlayStation 4K, appellativo che confermerebbe il supporto all’esecuzione di giochi in formato Ultra HD.

La divisione R&D (Research and Development) del gruppo nipponico ne avrebbe già realizzati alcuni prototipi, con tutta probabilità da distribuire agli sviluppatori per il test dei titoli. L’unità, sempre stando alle indiscrezioni, dovrebbe includere una versione aggiornata della GPU, basata su un upgrade dell’APU di AMD, che passerà da 28 nm a 14 o 16 nm, con ovvi benefici anche in termini di consumo energetico. Al momento non è dato a sapere come si comporteranno le software house in termini di retrocompatibilità, ovvero se un gioco sviluppato in maniera ottimizzata per il 4K potrà essere eseguito o meno sulla versione della piattaforma già in commercio, ovviamente con un downgrade del comparto grafico.

L’obiettivo di Sony potrebbe essere quello di eguagliare le performance dei PC di fascia alta, che già oggi offrono una qualità di modelli poligonali e texture di gran lunga superiore rispetto a quella delle console di ultima generazione. Le prime informazioni ufficiali in merito potrebbero arrivare nel mese di giugno, in occasione dell’evento di settore E3 2016, dove tra le altre cose potrebbe essere annunciato anche il rivale Nintendo NX.

Galleria di immagini: PS4, tutte le immagini

Al momento sembra da escludere l’ipotesi che PS4K possa essere una sorta di PS4 Slim, ovvero un’edizione dalle dimensioni più contenute della console, un’operazione già vista con le piattaforme  Sony delle scorse generazioni. Si ricorda infine che, proprio nelle scorse settimane, anche Microsoft ha aperto alla possibilità di aggiornamenti hardware per Xbox One.

Commenta e partecipa alle discussioni