QR code per la pagina originale

Apple, una serie TV dedicata alle app?

Apple potrebbe aver intenzione di realizzare uno show TV dedicato alle applicazioni: è quanto svela il New York Times, anche se mancano conferme ufficiali.

,

Uno show televisivo, forse una serie TV, dedicata alla “app economy”. Sarebbero queste le intenzioni di Apple, non ufficialmente confermate dall’azienda di Cupertino, stando a quanto riportato dal New York Times. Secondo la testata statunitense, la Mela starebbe lavorando con Will.i.am e i produttori televisivi Ben Silverman e Howard T. Owens, per il primo show prodotto in house. Sempre lo stesso quotidiano riporta come si tratterà di una serie “non scripted”, quindi dove l’improvvisazione avrà un peso importante sul risultato finale.

Da tempo si parla della possibilità che Apple produca delle serie in proprio, anche in vista di un futuro progetto di TV in streaming. Eppure, almeno fino all’indiscrezione odierna, sulla stampa non è mai apparso nulla di sufficientemente concreto, considerando anche la proverbiale riservatezza del gruppo californiano. Al momento, non sono noti dettagli particolari sullo show in via definizione, come titolo, trama, lunghezza degli episodi e numero degli stessi. E, allo stesso modo, non è noto sapere quando la visione sarà resa disponibile al pubblico, né il tipo di promozione che verrà effettuato per il lancio.

Secondo quanto rivelato, pare che l’obiettivo sia quello di puntare i riflettori sull’universo di App Store, per dimostrare non solo come le app siano ormai entrate quotidianamente nella vita di tutti, ma anche come l’ambiente digitale di Apple sia diventato una vera e propria forma di economia virtuosa, con molti sviluppatori pronti a lanciare business di successo grazie al modello del revenue sharing. La presenza di Will.i.am lascia intendere un possibile profilo anche musicale per l’opera, nonché una forte impronta sulla comedy. Ipotesi, queste, che potrebbero tuttavia risultare fin troppo premature. Va comunque considerato come l’eventuale presenza di Ben Silverman, non appena ne giungerà conferma, è garanzia di un prodotto televisivo perfettamente confezionato, nonché dalle elevate possibilità di successo. Silverman, infatti, è uno dei produttori esecutivi delle serie TV di successo sia sulle emittenti tradizionali che su Netflix, tra cui “Jane The Virgin”, “Marco Polo” e “Flaked”, quest’ultimo lanciato pochi giorni fa proprio su Netflix e già campione di pubblico e critica.

Non è però tutto. Sembra che oltre a questa incursione televisiva nel mondo delle app, Apple stia anche sviluppando “Vital Sign”, una serie con protagonista Dr. Dre, una sorta di drama autobiografico dalle tinte dark, forse scelto per la promozione di Apple Music. Anche su questo progetto, tuttavia, al momento mancano sufficienti conferme.

Commenta e partecipa alle discussioni