QR code per la pagina originale

Huawei P9 avrà un display Force Touch?

Il nuovo Huawei P9, che verrà annunciato il 6 aprile, dovrebbe avere un display Force Touch, ovvero sensibile alla pressione delle dita, come sul Mate S.

,

Huawei ha confermato che la presentazione del nuovo smartphone Android avrà luogo a Londra il prossimo 6 aprile. Le informazioni che circolano da diverse settimane sulle specifiche tecniche sono invece frutto di indiscrezioni. Il produttore cinese ha tuttavia fornito alcuni indizi sulla fotocamera posteriore e il lettore di impronte digitali. Dalla Cina giungono ora notizie sul possibile utilizzo di uno schermo Force Touch, simile a quello del Mate S visibile nell’immagine in evidenza.

Lo smartphone che “cambierà il modo di vedere il mondo” dovrebbe integrare un display sensibile alla pressione che permette di effettuare diverse operazioni in base alla forza esercitata sul pannello AMOLED. La fonte cinese afferma inoltre che Huawei offrirà una versione aggiornata della tecnologia Knuckle Sense, grazie alla quale l’utente può usare le nocche delle dita per ritagliare un’immagine o avviare un’app scrivendo l’iniziale del nome. Sembra anche certa la presenza del processore Kirin 955 nella versione Premium/Plus.

La conferma che le informazioni diffuse in Rete non sono affidabili al 100% è testimoniata dalle presunte specifiche della variante Lite. La dotazione hardware del modello più economico dovrebbe comprendere uno schermo full HD da 5 pollici, processore Snapdragon 650, 2 GB di RAM e 16 GB di storage. Il noto leaker Evan Blass sostiene invece che le specifiche saranno simili a quelle del modello standard (display full HD da 5,2 pollici e 3 GB di RAM) e che il processore sarà sempre un Kirin.

Huawei P9 Lite

Huawei P9 Lite

I costi produttivi, e quindi il prezzo finale, sarebbero inferiori in quanto il telaio non è interamente in metallo e la fotocamera posteriore non è dual. Il lettore di impronte digitali è invece presente. L’unica certezza sembra il sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow.

Fonte: Gizmochina • Via: VentureBeat • Immagine: Digital Trends • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni