QR code per la pagina originale

Build 2016, cosa aspettarsi

Build 2016 sarà l'occasione per Microsoft per illustrare tutte le novità concernenti Windows 10, Xbox One, Hololens ed i suoi servizi cloud.

,

Build 2016, l’annuale conferenza di Microsoft dedicata agli sviluppatori, prenderà il via domani 30 marzo. Trattasi di un appuntamento estremamente atteso perchè la casa di Redmond potrebbe non solo fare il punto della situazione su Windows 10, sui sui servizi cloud e sui suoi dispositivi più innovativi come Hololens, ma potrebbe presentare anche qualcosa di totalmente nuovo e di assolutamente sbalorditivo. Proprio di recente, infatti, alcuni dipendenti Microsoft avevano evidenziato come a Build 2016 la casa di Redmond avrebbe presentato qualcosa in grado, davvero, di cambiare ogni cosa.

Difficile, oggi, immaginare cosa davvero bolle in pentola ma sicuramente a Build 2016 Microsoft metterà alcuni punti fermi sullo sviluppo delle sue nuove piattaforme, Windows 10 in primis. L’anno scorso, a Build 2015, Microsoft annunciò i suoi progetti “ponte” per consentire un porting facile delle applicazioni iOS ed Android all’interno dell’ecosistema di Windows 10 e contestualmente svelò al pubblico alcuni nuovi prodotti innovativi come, per esempio, Hololens. Difficile, dunque, che Microsoft porti a Build 2016 tante novità come l’anno precedente, tuttavia carne al fuoco ce ne sarà comunque moltissima.

Windows 10

A Build 2016, sicuramente Microsoft farà il punto sull’evoluzione di Windows 10. Con buona approssimazione saranno svelati dettagli sui contenuti di Windows 10 Redstone e probabilmente anche le sue date ufficiali di rilascio. Si parlerà sicuramente di Cortana, dell’evoluzione delle applicazioni universali, del nuovo Skype di Windows 10 e su tutte le novità che la società ha intenzione di introdurre in Windows 10 nel corso dei prossimi mesi.

Windows 10 non è solo una piattaforma per PC e dunque è possibile che Microsoft annunci una qualche evoluzione di Continuum, mentre sul fronte Xbox, è probabile che siano presentate le prime applicazioni universali per Xbox One che potrebbero arrivare ai giocatori nel corso dei prossimi mesi.

Cloud e servizi

Build è sempre stato un appuntamento dedicato prevalentemente agli sviluppatori e dunque un ruolo importante avranno sicuramente i servizi cloud che tanto stanno ottenendo successo. Dunque, sicuramente la casa di Redmond parlerà di Office 365, di Azure e di tutti i suoi nuovi servizi di valore aggiunto dedicati sia all’utenza consumer che a quella enterprise.

Anche qui sono possibili novità. Del resto, il cloud è un cavallo di battaglia di Satya Nadella e dunque è possibile che Microsoft abbia in serbo alcune interessanti innovazioni.

Hololens

Build 2016 sarà sicuramente l’occasione per approfondire lo sviluppo dell’innovativo visore per la realtà aumentata di Microsoft. Difficile che la casa di Redmond annunci l’inizio della sua commercializzazione visto che gli sviluppatori hanno da poco ricevuto i primi sample per i test ma potrebbero arrivare interessanti novità per quanto concerna la piattaforma e lo sviluppo di applicazioni e giochi.

Sorprese?

Microsoft ha promesso novità in grado di cambiare ogni cosa. Difficile capire se trattasi di una manovra pubblicitaria o se davvero sarà annunciato qualcosa di sbalorditivo. Sicuramente il Keynote di apertura andrà seguito con attenzione per scoprire se la casa di Redmond ha intenzione di stupire ancora una volta il mondo.

Fonte: The Verge • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni