QR code per la pagina originale

Build 2016: Windows 10 su 270 milioni di PC

Dal palcoscenico di Build 2016, Microsoft illustra i successi di Windows 10 e mostra i progetti per il futuro di questa piattaforma.

,

Direttamente dalla conferenza di Build 2016, Terry Myerson ha evidenziato la crescita rapidissima di Windows 10 che in soli 8 mesi ha ottenuto un tasso di adozione altissimo sia in ambito consumer che in ambito enterprise raggiungendo ad oggi oltre 270 milioni di utenti. Trattasi del più alto tasso di adozione di sempre per un sistema operativo di Microsoft.

Terry Myerson ha, anche, annunciato un’importante novità molto attesa dagli utenti Windows 10 e cioè l’arrivo di Windows Anniversary Update, cioè del rilascio del prossimo importante aggiornamento di Windows 10 che arriverà in estate gratuitamente per tutti gli utenti in possesso di un dispositivo con questo sistema operativo. Trattasi di Windows 10 Redstone, già in fase di test all’interno del programma Windows Insider. Aggiornamento che porterà il supporto di Windows Hello nel browser Edge. Windows Anniversary Update sarà disponibile anche per la console Xbox One introducendo le prime applicazioni universali compatibili con la piattaforma ludica di Microsoft.

Il prossimo aggiornamento di Windows 10 porterà anche un consistente miglioramento nella gestione dei pennini che adesso potranno essere utilizzati in maniera più naturale. Non mancherà anche un aggiornamento grafico del Centro Notifiche.

Windows 10, le nuove frontiere dello sviluppo

L’adozione rapida di Windows 10 ha permesso di spingere contestualmente anche sulla crescita del nuovo Windows Store che ha guadagnato il 60% di sviluppatori. Tra le principali novità in arrivo sullo store si evidenziano le app di Facebook, Instagram, Messenger e Starbucks. Una crescita che da fiducia a Microsoft tanto che la società punta a voler trasformare Windows nella “casa degli sviluppatori”.

Per quanto riguardo lo sviluppo delle app, Microsoft ha annunciato l’arrivo oggi del tool di sviluppo Visual Studio 2016 Update 2 e della versione preview dell’Anniversary SDK.

Microsoft ha anche confermato l’integrazione di Linux in Windows 10 grazie alla partnership con Canonical (“Linux” dovrà essere scaricato dal Windows Store). Il codice binario nativo di Ubuntu potrà essere eseguito su Windows 10. Per gli sviluppatori trattasi di un vantaggio importantissimo.

Per facilitare il lavoro degli sviluppatori, Microsoft ha anche ideato un programma che converte le app desktop in applicazioni universali. Windows 10 è, inoltre, la casa per tutte le applicazioni grazie alla possibilità di programmare per tutte le piattaforme, anche quelle mobile.

Windows 10 ed il gaming

Grazie alla piattaforma universale di Windows 10, è possibile realizzare giochi di altissima qualità che possano funzionare sia su Xbox One che su PC ma anche sui dispositivi mobile. Questo perchè Windows è e sarà sempre un ecosistema completamente aperto. Per incentivare lo sviluppo dei giochi e delle app per Xbox One, Microsoft introduce la modalità “Xbox dev mode” che trasforma la console in un potente kit per sviluppatori. Trattasi di un’app che gli sviluppatori potranno scaricare ed installare e che permette di trasformare la console in una piattaforma per i test.

Con l’arrivo di Windows Anniversary Update per Xbox One Microsoft unirà lo store di Xbox One all’interno del nuovo Windows Store. Ci sarà, dunque, un unico store per tutte le piattaforme. Inoltre, Cortana arriverà finalmente su Xbox One. L’update porterà anche la musica in background.

Windows 10 ed Hololens

Windows 10 è anche la piattaforma di Hololens, il visore per la realtà aumentata di Microsoft. La casa di Redmond ha annunciato che gli sviluppatori hanno iniziato a ricevere i kit di sviluppo del visore per iniziare a creare app e giochi per la piattaforma. Per gli sviluppatori Microsoft ha anche rilasciato l’app di sviluppo “Galaxy Explorer Project“.

Hololens interessa a molte aziende e Microsoft ha annunciato molti partner che realizzeranno app per la realtà aumentata tra cui VW, Saab, Volvo, Audi, NASA, Autodesk e tanti altri nomi famosi. Hololens che potrà trovare impiego in molti settori come quello della medicina e della ricerca e sviluppo.

Cortana

Cortana, l’assistente virtuale di Microsoft risponde ogni giorno ad 1 milione di domande. Con il prossimo aggiornamento di Windows 10, Cortana supporterà l’idioma di 13 paesi. Cortana, inoltre, guadagnerà il supporto alla suite Office. Arriverà anche un nuovo sistema di notifiche per i messaggi di testo e gli utenti potranno rispondere direttamente all’interno delle notifiche.

Microsoft, per gli sviluppatori, ha rilasciato un suite di sviluppo dedicata a Cortana.

Skype

Microsoft, a Build 2016, ha mostrato in azione il nuovo Skype. Come noto, infatti, la casa di Redmond ha deciso di realizzare una nuova app universale della sua piattaforma di comunicazione. App che sarà presto disponibile in preview per gli Insider. Skype guadagnerà l’integrazione con Cortana. Gli utenti potranno interagire attraverso Skype con Cortana di altri PC, magari per prenotare un albergo.

Agli sviluppatori, Microsoft darà la possibilità di creare dei bot che permetteranno di interagire con gli utenti attraverso una videochiamata con Skype. Inoltre, Skype raggiungerà anche Hololens.

Bot

I bot, in futuro, arriveranno in molte applicazioni, non solo in Skype e Cortana. Proprio per questo, Microsoft ha realizzato “Microsoft bot framework” che permetterà ai programmatori di creare bot in grado di fare ogni cosa con qualsiasi applicazione. Microsoft crede molto in questo progetto, soprattutto Satya Nadella che vede un futuro ricco di bot in grado di migliorare l’esperienza d’uso degli utenti.

Commenta e partecipa alle discussioni