QR code per la pagina originale

Sony ULTRA: 30 dollari per un film 4K

Sony si appresta a lanciare, negli Stati Uniti, un servizio di streaming video a 4K; i prezzi non sono dei più accessibili: 30 dollari per un film.

,

Così come la diffusione dei film in formato Blu-ray è stata determinante per spingere gli utenti all’acquisto dei televisori Full HD, lo stesso avviene con la definizione Ultra HD: senza contenuti compatibili, difficilmente si è stimolati ad affrontare la spesa necessaria per comprare una TV con pannello 4K. Sony ha scelto di puntare sullo streaming, con la piattaforma ULTRA.

Il debutto è fissato negli Stati Uniti per il 4 aprile, con supporto garantito in un primo momento solo per i televisori prodotti e commercializzati dal gruppo nipponico. Non si tratterà di una piattaforma simile a Netflix o Hulu: nessun abbonamento mensile, ma la possibilità di acquistare e guardare liberamente le pellicole a disposizione. A far storcere il naso, però, sono sia il catalogo a disposizione inizialmente (solo tra i 40 e i 50 film) e soprattutto il loro prezzo piuttosto elevato: la spesa richiesta per ogni singola pellicola è pari a 30 dollari, di gran lunga superiore a quella media richiesta per l’acquisto di un Blu-ray in edizione fisica. Chi ha già acquistato i film da Sony Picture Store avrà diritto ad uno sconto e l’account potrà essere collegato a quello del servizio UltraViolet.

Speciale: Ultra HD

Dal punto di vista dell’esperienza offerta, ULTRA garantirà il pieno supporto ai televisori con funzionalità HDR, dunque le immagini potranno essere visualizzate con un’ottimizzazione della gamma dinamica. Al momento non è dato a sapere quando la piattaforma sarà resa accessibile al di fuori degli Stati Uniti, né se in futuro sarà integrata nella console videoludica PlayStation 4. Tra le prime pellicole messe a disposizione figurano Concussion, The Night Before, The Walk, Crouching Tiger Hidden Dragon e Ghostbusters.

L’iniziativa di Sony è chiara: spingere la diffusione dei contenuti 4K per invogliare l’utenza a mettere mano al portafogli e comprare un televisore con supporto a tale risoluzione. Di conseguenza, più apparecchi Ultra HD ci saranno in circolazione, maggiore sarà l’interesse delle case di produzione nella realizzazione di film e serie TV compatibili.

Fonte: PR Newswire • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni