QR code per la pagina originale

Build 2016: Hololens, arrivano i kit sviluppatori

A Build 2016, Microsoft ha fatto il punto sullo sviluppo di Hololens mostrando ulteriori esempi dei vantaggi di questa piattaforma.

,

Build 2016 è stata l’occasione per Microsoft di fare il punto della situazione sullo sviluppo di Hololens, il suo innovativo visore per la realtà aumentata. La casa di Redmond ha innanzitutto mostrato il bundle per sviluppatori che ha iniziato a spedire a chi ne avesse effettuato richiesta. Il kit per sviluppatori (Microsoft HoloLens Development Edition), dal costo di 3000 dollari, permetterà alle software house ed ai soggetti interessati di iniziare a scoprire i vantaggi della piattaforma per preparare le prime applicazioni dedicate.

Microsoft ha poi evidenziato alcuni importanti partner che realizzeranno applicazioni per la realtà aumentata su Hololens. Tra i nomi più importanti si menzionano: VW, Saab, Volvo, Audi, NASA, Autodesk e tanti altri. Durante il Keynote a Build 2016, la casa di Redmond ha mostrato, ancora una volta, le grandi potenzialità di questa piattaforma in moltissimi ambiti. Hololens potrà essere utilizzato, per esempio, in ambito didattico per agevolare l’insegnamento con lezioni interattive, in ambiente medico o anche semplicemente nella vita di tutti i giorni. Hololens permetterà, anche, di sperimentare rapidamente progetti innovativi in svariati ambiti come la progettazione di case o di autoveicoli. La realtà aumentata di Microsoft consentirà, dunque, di rivoluzionare non solo la vita di tutti i giorni ma anche lo studio e la produttività.

Tra i progetti in essere più interessati che sfruttano Hololens c’è quello realizzato in collaborazione con la Nasa. “Destination Mars” consentirà agli utenti di vivere un’esperienza unica grazie alla possibilità di simulare una passeggiata sul suolo marziano.

Per gli sviluppatori, Microsoft ha, anche, reso disponibile al download l’emulatore Hololens che permetterà di scoprire le potenzialità di questa piattaforma anche senza dover possedere un visore. Emulatore che utilizza una macchina virtuale Hyper-V con Visual Studio.

Hololens, si ricorda, adotta Windows 10 come piattaforma software e questo consentirà agli sviluppatori di utilizzare i vantaggi della piattaforma universale per realizzare facilmente nuove applicazioni. Proprio in tal senso, la casa di Redmond ha mostrato Skype in azione all’interno degli Hololens e come la realtà aumentata rivoluzionerà le comunicazioni.

Fabio Santini, Direttore Della Divisione Developer Experience & Evangelism di Microsoft Italia, si dice orgoglioso di questa innovativa piattaforma:

Un’ulteriore importante novità che ci rende orgogliosi è la nuova Microsoft HoloLens Development Edition, che estende l’esperienza di Windows agli ologrammi e consente agli sviluppatori di contribuire al futuro dell’holographic computing a partire da oggi.

Commenta e partecipa alle discussioni