QR code per la pagina originale

Apple Watch 2 alla WWDC, più sottile del 40%

La seconda versione di Apple Watch potrebbe giungere già durante la WWDC di giugno, con un design del 40% più sottile rispetto alla precedente versione.

,

Potrebbero mancare pochi mesi alla presentazione di Apple Watch 2, il successore del gettonato smartwatch di Cupertino. L’atteso nuovo orologio potrebbe giungere già alla WWDC di giugno e, tra le caratteristiche principali, il device potrebbe caratterizzarsi per una scocca del 40% più sottile della precedente versione. È quanto sostiene Brian White, analista per la società di Wall Street Drexel Hamilton, sulla base delle informazioni che giungerebbero dalla catena produttiva asiatica.

Dopo aver ipotizzato una produzione di iPhone 7 nel corso dell’estate, per il pronto lancio il successivo settembre, White sostiene come Apple sia pronta a rinnovare la linea di Apple Watch entro due o tre mesi. La data più idonea apparirebbe quella della WWDC di giugno, l’evento tradizionale di Apple dedicato agli sviluppatori. Non è però tutto, però, poiché l’analista si lancia anche in alcune previsioni sul design dello smartwatch, forse dotato di una scocca del 20 o del 40% più ridotta rispetto alla prima versione.

Negli scorsi mesi si era ipotizzato Apple potesse presentare il nuovo smartwatch nel mese di marzo, nel corso dell’evento “Let Us Loop You In”, con il quale ha invece lanciato gli inediti iPhone SE e iPad Pro da 9.7 pollici. Data la mancata apparizione, si è quindi pensato il terminale da polso potesse giungere a settembre, in abbinato con iPhone 7, ma il keynote di fine estate potrebbe essere fin troppo affollato per lanciare tutti questi prodotti. Sono infatti tre gli iPhone attesi, uno da 4,7 pollici e due da 5,5, probabilmente differenziati per la presenza sugli high-end di una doppia fotocamera Linx. Così la decisione di anticipare il tutto alla ormai imminente WWDC.

Non emergono, però, altri dettagli sul conto del device. Fra le novità attesa, ma al momento tutt’altro che confermate, nuove funzioni software per watchOS, l’introduzione di sensori biometrici rinnovati e ancora più precisi, nonché una possibile fotocamera frontale per le videochiamate FaceTime. Non resta quindi che attendere il prossimo giugno, durante la seconda settimana del mese, per comprendere quali saranno le sorprese targate mela morsicata.

Galleria di immagini: Apple Watch, le foto di Webnews

Commenta e partecipa alle discussioni