QR code per la pagina originale

Il Fitbit Charge HR salva la vita ad un paziente

I battiti cardiaci registrati dal Fitbit Charge HR hanno permesso di identificare la causa della fibrillazione atriale e di eseguire la cardioversione.

,

Ogni battito conta” è il motto scelto dal produttore californiano per il suo Fitbit Charge HR. Proprio grazie al cardiofrequenzimetro integrato nel dispositivo, i dottori hanno salvato la vita ad un paziente del New Jersey. I dati registrati dal sensore hanno permesso di eseguire in tempo una procedura medica che ripristina il normale ritmo cardiaco. Una situazione analoga si è verificata a settembre 2015. In quel caso, il gadget indossato era l’Apple Watch.

Un uomo di 42 anni ha accusato un malore e si è recato al pronto soccorso del Our Lady of Lourdes Medical Center di Camden. Il team medico ha subito diagnosticato l’irregolarità del battito cardiaco, ma senza comprendere nell’immediato le cause della fibrillazione atriale. In questi casi è possibile effettuare la cardioversione elettrica che consente il ripristino del normale ritmo cardiaco. Ma se la fibrillazione è cronica, una tale procedura potrebbe provocare lo spostamento del coagulo di sangue verso l’aorta e quindi un ictus.

I dottori hanno notato che il paziente indossava un Fitbit Charge HR, per cui i dati registrati dall’app installata sul suo iPhone hanno permesso di scoprire la causa dell’aritmia. La frequenza base dei battiti (70-80 bpm) era aumentata fino a 160 bpm durante la crisi cardiaca. I medici hanno così escluso la fibrillazione cronica, optando per la cardioversione elettrica che ha salvato il paziente da future complicazioni.

Screenshot dell'app Fitbit per iOS che mostra i battiti irregolari.

Screenshot dell’app Fitbit per iOS che mostra i battiti irregolari.

Molti activity tracker integrano un cardiofrequenzimetro, ma non sempre eseguono misure accurate. La tecnologia PurePulse di Fitbit ha tuttavia fornito un’informazione molto utile in caso di emergenza. Questi gadget non sono però certificati come dispositivi medici, quindi l’uso dei dati registrati rimane sempre a discrezione dei dottori.

Commenta e partecipa alle discussioni