QR code per la pagina originale

Voice Access controlla lo smartphone con la voce

Google ha lanciato la fase beta per l'app Voice Access, che permette di interagire con gli smartphone Android esclusivamente attraverso comandi vocali.

,

Con l’obiettivo di migliorare sempre più l’accessibilità del sistema operativo, Google ha presentato un’applicazione inedita dal nome già di per sé piuttosto esplicativo: Voice Access. Si tratta di uno strumento pensato per consentire agli utenti di interagire con i dispositivi Android esclusivamente attraverso comandi vocali, dunque senza l’obbligo di interagire fisicamente con lo schermo.

Il progetto è finalizzato a rendere smartphone e tablet maggiormente usabili anche da chi ha problemi fisici tali da impedire l’utilizzo del touchscreen. Il funzionamento è presto spiegato: ogni elemento visualizzato è contrassegnato da un numero, dunque è sufficiente ad esempio pronunciare “Premi 7” per ottenere l’effetto di un tap su una specifica icona. Oppure, con “Apri Impostazioni” ci si trova di fronte al menu che raccoglie le configurazioni del telefono. Di seguito è possibile osservare il comportamento dell’applicazione: nella parte alta dello schermo sono riportati i comandi impartiti, in lingua inglese.

Abbiamo lanciato Voice Access Beta, un’applicazione che permette alle persone con difficoltà a manipolare gli schermi touch a causa di paralisi, tremori, infortuni temporanei o altre ragioni di controllare i loro dispositivi Android con la voce. Ad esempio, potete dire “Apri Chrome” o “Vai alla home” per navigare nel telefono o interagire con il display pronunciando “Clicca il prossimo” o “Scorri in basso”.

Il funzionamento dell'applicazione Voice Access su dispositivi Android

Il funzionamento dell’applicazione Voice Access su dispositivi Android

L’applicazione si trova in fase beta sulla piattaforma Google Play, ma al momento non sono accettati altri tester. Chi non l’ha scaricata in tempo utile dovrà dunque attendere per poterla mettere alla prova.

Grazie per averci comunicato il tuo interesse a diventare tester dell’app Voice Access. Abbiamo raggiunto un numero sufficiente di tester del programma, pertanto non accettiamo altri utenti. Gli sviluppatori di app possono stabilire il numero di tester che possono partecipare al loro programma. Quando il programma è al completo, la versione di test non è a disposizione di altri utenti.

Il gruppo di Mountain View annuncia inoltre che il sistema operativo Android N introdurrà i Vision Settings, ovvero accorgimenti e impostazioni pensati appositamente per migliorare l’accessibilità. Di seguito sono riportati tre screenshot che mostrano configurazioni inedite pensate per questo scopo, riguardanti ad esempio la dimensione degli elementi sullo schermo o l’aspetto dei font.

Le impostazioni per l'accessibilità introdotte da Google in Android N

Le impostazioni per l’accessibilità introdotte da Google in Android N

Commenta e partecipa alle discussioni