QR code per la pagina originale

HTC 10, ecco perché la ricarica non è wireless

Un dirigente dell'azienda taiwanese ha dichiarato che l'assenza della ricarica wireless nel nuovo HTC 10 è dovuta alla lentezza della tecnologia.

,

Il nuovo HTC 10 offre il meglio in termini di dotazione hardware, ma il produttore taiwanese ha preferito escludere dalla lista delle novità una caratteristica sempre più diffusa sui dispositivi di fascia alta, ovvero la ricarica wireless della batteria. Un dirigente dell’azienda ha chiarito il motivo di questa scelta durante un incontro con la stampa.

Lo smartphone integra una batteria da 3.000 mAh che offre un’autonomia fino a due giorni di normale utilizzo, grazie al sistema PowerBotics che consente di incrementare la durata fino al 30% rispetto alla media. La ricarica avviene tramite un tradizionale alimentatore da collegare alla porta USB Type-C. A differenza dei Samsung Galaxy S7, il nuovo HTC 10 non supporta la ricarica induttiva, ma sfrutta la tecnologia Quick Charge 3.0 sviluppata da Qualcomm. Darren Sng, head of global product marketing, ha spiegato che l’assenza della funzionalità non è dovuta all’uso dell’alluminio per il telaio.

I problemi associati al metallo possono essere superati, quindi questa non è la ragione per cui non abbiamo aggiunto la ricarica wireless. Il wireless charging è conveniente, ma crediamo che la ricarica più veloce sia meglio.

HTC ritiene quindi che la ricarica induttiva sia troppo lenta, per cui verrà eventualmente adottata solo quando ci saranno miglioramenti tecnologici da questo punto di vista. È inoltre probabile che l’integrazione di componenti aggiuntivi avrebbe aumentato lo spessore del dispositivo e rovinato il design.

In base ai test effettuati dal produttore taiwanese, la tecnologia Quick Charge 3.0 consente di ricaricare lo smartphone fino al 50% in soli 30 minuti. Un tale livello di carica offre un’autonomia di un giorno.

Fonte: Android Headlines • Notizie su: HTC 10, ,
Commenta e partecipa alle discussioni