QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 6 con Qualcomm Snapdragon 823?

Il Samsung Galaxy Note 6 dovrebbe avere uno schermo Quad HD da 5,8 pollici, 6 GB di RAM e un presunto processore Qualcomm Snapdragon 823.

,

Il Galaxy Note 5 è stato annunciato ad agosto 2015, prima del consueto evento organizzato all’IFA di Berlino all’inizio di settembre. Da qualche giorno si vocifera di un’eventuale presentazione del Galaxy Note 6 a luglio, quindi iniziano a circolare indiscrezioni sulle presunte caratteristiche tecniche del nuovo phablet di Samsung. Ecco dunque un riassunto dei rumor sulla dotazione hardware, tenendo conto delle novità introdotte con i due Galaxy S7.

Per quanto riguarda il design non dovrebbero esserci sostanziali differenze rispetto al Galaxy Note 5. Non cambieranno sicuramente i materiali (alluminio e vetro), ma il dispositivo potrebbe ricevere la certificazione IP68, consentendo l’immersione fino a 1,5 metri di profondità per 30 minuti. Un’altra novità potrebbe essere lo scanner dell’iride che affiancherà o sostituirà il lettore di impronte digitali per lo sblocco dello smartphone e i pagamenti mobile con Samsung Pay. Un brevetto depositato dal produttore a fine 2015 descrive invece una S Pen che può essere piegata e usata come stand.

La dotazione hardware prevede uno schermo Super AMOLED da 5,8 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), processori Snapdragon 820 e Exynos 8890, 6 GB di RAM LPDDR4 e 32/64/128 GB di memoria flash UFS 2.0. Possibile anche una versione con 256 GB, dato che Samsung ha già avviato la produzione di massa dei chip V-NAND di questa capacità. Le fotocamere saranno certamente le stesse del Galaxy S7: posteriore da 12 megapixel e frontale da 5 megapixel.

Queste sono le specifiche più attendibili, ma ci sono anche quelle più improbabili. Qualcuno ipotizza, ad esempio, che il Galaxy Note 6 integrerà un processore Snapdragon 823, una versione potenziata dello Snapdragon 820 che dovrebbe raggiungere una frequenza di 3 GHz. Qualcomm però non ha annunciato nulla di simile. Alcune fonti ritengono, infine, che il sistema operativo sarà Android N. Un’eventualità del genere è da scartare sicuramente, in quanto Google rilascia la versione finale dopo l’annuncio dei nuovi Nexus (non prima del quarto trimestre).

Commenta e partecipa alle discussioni