QR code per la pagina originale

Huawei sfida Samsung con un visore VR mobile

Huawei VR è il nuovo visore per la realtà virtuale, compatibile con gli smartphone P9, P9 Plus e Mate 8, presentato a Shanghai dal produttore cinese.

,

Il produttore cinese ha annunciato a sorpresa un visore per la realtà virtuale. Huawei VR, questo il nome poco originale del dispositivo, funziona in modo simile al Gear VR di Samsung, quindi è necessario utilizzare uno smartphone, nello specifico i nuovi Huawei P9 e P9 Plus oppure il Mate 8. Il visore arriverà sul mercato nei prossimi mesi, ma non sono noti i paesi in cui potrà essere acquistato.

Dopo aver rimosso la mascherina frontale, l’utente deve inserire lo smartphone sul quale è in esecuzione l’applicazione VR. Il fissaggio avviene mediante una clip da un lato e la porta USB Type-C dall’altro. È possibile regolare le due cinghie che circondano la testa con un sistema a scorrimento, ma non è possibile indossare il visore con gli occhiali da vista. Le lenti sono tuttavia regolabili, in modo da consentire la visione corretta agli utenti miopi fino a -7 diottrie. Sul lato destro dello Huawei VR sono presenti un pannello touch e tre pulsanti (indietro, volume su e volume giù).

Il visore offre un campo visivo di 95 gradi e una latenza di 20 millisecondi. Alle lenti è stato applicato un filtro anti-blu per proteggere gli occhi. Considerata la risoluzione dei tre smartphone compatibili (1920×1080 pixel), la qualità delle immagini dovrebbe essere inferiore rispetto al Samsung Gear VR (i Galaxy hanno un display Quad HD). Huawei promette però un suono migliore, in quanto è supportato l’audio 3D a 360 gradi.

Il catalogo dei contenuti è già molto ampio: 4.000 film, 40 giochi e 350 immagini panoramiche, tutti gratuiti. Il prezzo non è stato comunicato, ma non dovrebbe essere superiore a quello del Gear VR (100 euro).

Commenta e partecipa alle discussioni