QR code per la pagina originale

Microsoft Flow e PowerApps, nuovi SaaS per aziende

Microsoft Flow permette l'esecuzione automatica delle operazioni, mentre PowerApps consente la creazione di applicazioni custom, senza scrivere codice.

,

Microsoft ha annunciato due SaaS (Software-as-a-Service) che permettono di velocizzare l’esecuzione di diverse operazioni all’interno delle aziende, offrendo utili strumenti per sfruttare le risorse in maniera più efficiente. Flow crea flussi automatizzati tra app e servizi eterogenei, mentre PowerApps consente lo sviluppo di applicazioni personalizzate, senza scrivere nessuna riga di codice. Entrambi i servizi sono in versione preview e verranno aggiornati nel corso delle prossime settimane.

Microsoft Flow funziona in modo simile a IFTTT (If-This-Then-That). Invece di accedere ad ogni servizio per eseguire singoli task, l’utente può usare Flow per connettere oltre 35 servizi e sfruttare la potenza del cloud per gestire i documenti, sincronizzare i file e automatizzare altre operazioni che richiederebbero un intervento manuale. Oltre ai prodotti Microsoft, come Office 365, OneDrive e SharePoint, Flow supporta servizi di terze parti, tra cui Dropbox, Slack, Twitter, Google Drive e Salesforce. Sul sito ufficiale sono disponibili diversi template creati da Microsoft che possono essere utilizzati in forma completamente gratuita.

PowerApps potrebbe essere definita come la versione business di Windows App Studio, in quanto consente la creazione di applicazioni custom, evitando la scrittura del codice. Utilizzando un designer visuale è possibile connettere i servizi cloud alle sorgenti dei dati e ottenere app che possono essere distribuite istantaneamente all’interno dell’azienda, senza la pubblicazione sullo store dedicato. Le app possono essere eseguite nel browser o sui dispositivi mobile (iOS e Android) e sfruttare i “flussi” creati con Microsoft Flow.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni