QR code per la pagina originale

Facebook Moments arriva in Italia

Facebook annuncia l'arrivo di Moments in Europa; gli utenti potranno utilizzare l'app per raccogliere le foto in cui sono presenti con gli amici.

,

Facebook annuncia che Moments arriva in Europa e dunque anche in Italia. Moments è un’app che permette di raccogliere le foto in cui sono presenti gli utenti con i loro amici. Dopo essere stata lanciata in USA e in molti altri Paesi nel mondo, Moments è ora disponibile anche nel vecchio continente, per consentire alle persone di raggruppare le foto in un unico posto e spedirle privatamente agli amici e alla propria famiglia indipendentemente da dove si trovino.

Un modo diverso di intendere il networking, insomma: una forma privata, che non cede alla tentazione della condivisione pubblica e che consente agli utenti di sfruttare i server di Facebook per uno scambio sottobanco di immagini, ricordi e “momenti”.

In Europa è possibile utilizzare la nuova app di Facebook per raggruppare le foto che sembrano raffigurare la stessa persona, per aiutare gli utenti a fare ordine tra il numero sempre crescente di foto e, solo se lo si desidera, di condividerle. Il funzionamento di Moments è simile a quello di altre app per l’organizzazione di foto già esistenti, ma pone il proprio baricentro sulle identità proprie della community di Facebook. A differenza della versione USA, la versione europea ha però una serie di limitazioni dovute ai paletti che l’UE impone relativamente al rispetto della privacy degli utenti. In Europa, infatti, Moments non utilizza ad esempio il riconoscimento facciale, ma una forma di riconoscimento di oggetti per raggruppare le foto che sembrano raffigurare la stessa persona in base a caratteristiche come la distanza tra gli occhi e le orecchie. Non è dunque l’app a riconoscere la persona: la corrispondenza va creata dall’utente, mentre l’app si limita a raggruppare le immagini sulla base della somiglianza rilevata dai parametri biometrici misurati.

Tale funzione aiuta notevolmente nell’organizzazione delle proprie foto. Si può decidere, peraltro, di aggiungerle o rimuoverle dai raggruppamenti e inserire un’etichetta così che le proprie foto siano più facili da trovare e da condividere privatamente con le persone desiderate.

L’utilità dell’app è nella possibilità di condividere facilmente le immagini con i propri amici, consentendo così uno scambio rapido e semplificato delle immagini stesse. Non servirà più inviare immagini tramite cartelle condivise, messaggi su WhatsApp o album condivisi in modo estemporaneo: una sola app consentirà di effettuare lo scambio in modo elegante e lasciando ai singoli ogni facoltà di condivisione o di archivio sulle proprie immagini e sui momenti passati tra gli amici.

L’utente ha la possibilità di raccontare a Moments chi è raffigurato in ciascuna foto. Moments raggruppa diverse foto ipoteticamente relative allo stesso volto e poi chiede all’utente di dare facoltativamente al raggruppamento una “private label”. Le etichette che vengono date ai diversi raggruppamenti sono archiviate solo sul proprio smartphone e nessun altro le può vedere. Quando Moments trova nuove foto con una persona simile raffigurata, la nuova immagine viene raggruppata e ordinata con le altre all’interno dell’app.

Facebook Moments è disponibile in download gratuito attraverso l’App Store di Apple ed il Play Store di Google.

Commenta e partecipa alle discussioni