QR code per la pagina originale

Una chat nelle applicazioni mobile di YouTube

La funzionalità Native Sharing introduce nelle applicazioni mobile di YouTube un vero e proprio sistema per la creazione e la gestione delle chat.

,

Condividere un video in streaming nelle chat può aiutare a rendere la discussione più coinvolgente e divertente. Per farlo, di solito, è necessario aprire l’app dedicata alla visione del filmato, cercarlo, copiarne il link, passare al client di messaggistica, incollare l’indirizzo e inviarlo. Non esattamente il più rapido e immediato dei modi, che anche all’utente più smaliziato ed esperto richiede diverso tempo. YouTube ha intenzione di rendere il processo più semplice e veloce.

Come? Includendo un sistema di chat direttamente all’interno delle proprie applicazioni mobile. La funzionalità si chiama Native Sharing ed è già disponibile in fase di test per una piccola percentuale di fortunati (che a loro volta possono invitarne altri avviando con loro una discussione). La conversazione prende vita come mostrato negli screenshot seguenti: visualizzando una clip è possibile scegliere con quali contatti condividerla, avviando così una vera e propria chiacchierata. Gli altri partecipanti possono poi rispondere con un messaggio testuale, aggiungendo emoticon oppure linkando a loro volta un altro video YouTube. Niente scambio di immagini, messaggi vocali, file o altri contenuti.

La funzionalità Native Sharing, attualmente in fase di test, permetterà di discutere dei video in streaming senza uscire dall'applicazione

La funzionalità Native Sharing, attualmente in fase di test, permetterà di discutere dei video in streaming senza uscire dall’applicazione

La feature è destinata sia ad Android che a iOS, ma al momento non è dato a sapere quando farà il suo debutto ufficiale e pubblico, per tutti. Occhi puntati sull’evento I/O 2016 della prossima settimana, l’occasione perfetta per annunciare novità di questo tipo. L’obiettivo di YouTube è quello di spingere gli utenti a interagire senza abbandonare la piattaforma, conferendo di fatto all’applicazione un ulteriore aspetto social, sebbene le conversazioni avvengono in forma privata con gli altri partecipanti alla chat. Questo, va chiarito, non sostituirà in alcun modo l’attuale sistema dei commenti.

Fonte: Wired • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni