QR code per la pagina originale

iPhone 7: nuovo leak mostra le antenne

Appare online un nuovo leak di iPhone 7: le dimensioni sono simili a iPhone 6S, ma del tutto rinnovate sono le barre di divisione per le antenne.

,

L’intera linea verrà lanciata soltanto nel mese di settembre, ma già da qualche settimana circolano le più svariate indiscrezioni sul conto dei nuovi iPhone 7. Dopo gli schemi di design, e uno scatto mai confermato su Instagram, giunge oggi un nuovo leak. Un’immagine pubblicata in Oriente, con la quale si possono notare le nuove barre posteriori per la suddivisione delle antenne. Al momento, la fotografia non trova conferma dalle parti di Cupertino.

La foto è stata scoperta dal sito LetemSvetemApplem, sulla base di alcune condivisioni avvenute sul social network cinese Weibo. Sebbene l’autenticità delle immagini non possa essere confermata, gli scatti sembrano avvicinarsi molto agli schemi di design emersi qualche settimana da. I nuovi iPhone 7, almeno nelle loro versioni classiche, avranno dimensioni simili agli iPhone 6S, con delle barre per la separazione delle antenne rinnovate. Queste si troveranno lungo le estremità superiori e inferiori della scocca, divenendo quindi meno ingombranti.

Non è però tutto, poiché la fotocamera pare sia ancora protuberante, mentre a fianco della stessa appaiono due fori, la cui utilità non è ancora ben nota. Una prima fessura potrebbe essere relativa al canonico microfono posteriore, per la registrazione dell’audio dei video. L’altra potrebbe servire sia per un secondo microfono, così da abilitare un suono stereo, oppure per la riduzione dei rumori ambientali.

Dall’immagine non è inoltre possibile intravedere uno Smart Connector, indiscrezione questa emersa qualche settimana fa e di recente del tutto smentita. Inoltre, non vi è traccia nemmeno di una fotocamera a doppio obiettivo Linx, né è dato sapere se il jack delle cuffie da 3,5 millimetri sia stato effettivamente eliminato. Tra le altre indiscrezioni emerse in giornata, la possibile presenza di un modello “iPhone Pro”, nonché quantitativi di RAM fino a 3 GB. Non resta quindi che attendere il prossimo settembre, per scoprire dalla società di Cupertino quali previsioni si saranno dimostrate veritiere.

Commenta e partecipa alle discussioni