QR code per la pagina originale

Chromebook più venduti dei Mac negli Stati Uniti

I Chromebook, ovvero i notebook con Google Chrome OS, sono sempre più diffusi: negli Stati Uniti hanno superato gli Apple Mac in termini di consegne.

,

Il mercato mondiale dei PC è in crisi da diversi mesi. IDC ha infatti rilevato una diminuzione delle consegne pari all’11,5% nel primo trimestre 2016. La società di analisi ha tuttavia notato una maggiore diffusione di una particolare categoria di prodotti: i Chromebook. Negli Stati Uniti, i notebook con Chrome OS ha addirittura superato i Mac di Apple, grazie alla loro popolarità tra gli studenti delle scuole primarie e secondarie.

In base ai dati pubblicati ad aprile, Apple ha consegnato 1,765 milioni di Mac nel primo trimestre 2016 con un incremento del market share pari all’1,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. IDC non ha specificato le percentuali relative ai Chromebook, ma l’analista Linn Huang ha confermato che le consegne dei notebook basati su Chrome OS hanno superato quelle dei Mac, quindi è ipotizzabile una cifra vicina alle 2 milioni di unità. Il risultato è riferito solo agli Stati Uniti, per cui non è nota la loro diffusione negli altri paesi.

Il successo dei Chromebook tra gli studenti è dovuto a diversi fattori. Innanzitutto, le scuole possono scegliere tra numerosi modelli con prezzi inferiori ai 400 dollari (i più economici non superano i 200 dollari). Google ha inoltre sviluppato un programma specifico indirizzato alle istituzioni scolastiche che consente la gestione di tutti i notebook all’interno della classe, il blocco di contenuti non adatti e l’installazione di una suite di app “for education”. A tutto ciò si aggiungono il supporto tecnico 24/7 e gli aggiornamenti automatici.

Al Google I/O 2016 è stato annunciato l’arrivo del Play Store e quindi delle app Android su Chrome OS. Questo ulteriore tassello dovrebbe ulteriormente incrementare la diffusione della piattaforma. I Chromebook potrebbero così diventare un pericolo anche per i PC Windows, almeno nella fascia bassa del mercato.

Fonte: The Verge • Notizie su: , , ,
Commenta e partecipa alle discussioni