QR code per la pagina originale

Google Science Journal: esperimenti su smartphone

Science Journal è un'app gratuita sviluppata da Google e utile per condurre esperimenti scientifici sfruttando le potenzialità hardware degli smartphone.

,

Uno strumento pensato per consentire a grandi e piccoli di coltivare la propria passione per la scienza sfruttando le potenzialità hardware degli smartphone. Science Journal è una nuova applicazione lanciata da Google su Play Store, in download gratuito per smartphone e tablet Android, che utilizza i sensori integrati nel dispositivo al fine di condurre esperimenti sull’ambiente circostante.

Permette ad esempio di misurare il livello di luminosità all’interno della stanza (sensore di luminosità), registrare con precisione i movimenti percepiti attraverso l’accelerazione sui diversi assi (accelerometro) o allegare appunti e note vocali (microfono). Il tutto in tempo reale e con una precisione elevata, almeno stando ad un primo rapido test. Subito dopo l’installazione vengono riassunte in poche schermate le funzionalità principali dell’app, poi è richiesto l’inserimento della propria data di nascita per la verifica dell’età. Questo un elenco delle funzionalità offerte.

  • Esplora il mondo attorno a te: utilizza i sensori del tuo telefono Android per misurare il suono, la luce e altro ancora.
  • Organizza i progetti: configura progetti ed esperimenti per organizzare i dati e confrontare i risultati.
  • Registra in tempo reale: vedi qualcosa che vuoi misurare? Basta premere un pulsante per registrare le tue osservazioni in tempo reale.
  • Aggiungi delle note con le tue osservazioni: mentre registri, puoi aggiungere note e immagini per contestualizzare meglio i dati.
Screenshot per l'applicazione Science Journal di Google

Screenshot per l’applicazione Science Journal di Google

Le potenzialità del progetto Science Journal si estendono ben oltre i sensori integrati nei telefoni, con il supporto garantito per gli hardware basati su Arduino. Inoltre, il gruppo di Mountain View ha siglato una partnership con Exploratorium che mira a produrre e distribuire starter kit pronti all’uso, completi e polifunzionali. Uno strumento che, se sviluppato e migliorato a dovere, potrà fornire un valido aiuto nell’ambito educativo, sui banchi di scuola, soprattutto per lo studio e l’approfondimento delle materie scientifiche.

Commenta e partecipa alle discussioni