QR code per la pagina originale

iCar: Apple alla ricerca di partner energetici

Apple sarebbe alla ricerca di partner per la produzione e la distribuzione di stazioni di ricarica: un progetto che, a quanto pare, sarebbe legato a iCar.

,

Apple potrebbe essere alla ricerca di partner energetici per il futuro, e al momento misterioso, progetto iCar. È quanto svela un aggiornamento pubblicato da Reuters, dove si suggerisce l’azienda stia intrattenendo delle discussioni preliminari con delle società specializzate in stazioni di ricarica per auto elettriche. Un fatto che non stupisce, considerato come gli analisti siano ormai convinti il gruppo possa presentare una vettura elettrica tra il 2019 e il 2020.

Da tempo si parla della possibilità, mai confermata dal gruppo di Cupertino, dello sviluppo della prima automobile elettrica targata mela morsicata. Il proposito, ribattezzato Project Titan, è stato indirettamente confermato da una recente campagna di assunzioni in quel della California, nonché da alcune strutture misteriose a Sunnyvale. Naturalmente, qualora la società davvero decidesse di lanciare una iCar, il gruppo ha bisogno di un partner per la ricarica dei veicoli, così come già succede per Tesla negli Stati Uniti con il suo network Supercharger.

Sebbene non vengano rilasciati molti dettagli sulle discussioni in corso, Reuters sottolinea come “un’azienda ingegneristica e di costruzione globale” sia stata già contattata da Cupertino per gli accordi preliminari. Tra i desideri di Apple, al momento senza conferme ufficiali, quello di rendere disponibile un circuito nutrito di stazioni di ricarica già al momento del primo lancio della vettura, affinché i potenziali acquirenti non rimangano in attesa del potenziamento delle strutture già esistenti.

Nel frattempo, l’analista Neil Cybart sostiene che il progetto di una iCar sia indirettamente evidente dai piani di spesa di ricerca e sviluppo per l’anno in corso. Apple conta di investire ben 10 miliardi di dollari in questo settore, un fatto che non può sottendere unicamente alla progettazione di dispositivi mobile, per la casa e computer. L’ingente somma di denaro, di conseguenza, potrebbe essere quasi completamente ad appannaggio della tanto vociferata vettura elettrica. Mancano ancora diversi anni, però, prima che la tanto attesa iCar venga concretizzata: non resta che attendere nuove indiscrezioni da Cupertino.

Fonte: Reuters • Via: MacRumors • Immagine: Alexander Tihonov via Shutterstock • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni