QR code per la pagina originale

Microsoft Edge supera Firefox

Microsoft Edge continua la sua lenta crescita; secondo Net Applications, a maggio, la sua quota di mercato ha superato quella di Firefox 46.

,

Windows 10 continua la sua corsa e secondo gli ultimi rilevamento di Net Applications, nel mese di maggio, ha superato ampiamente la quota di mercato del 17%. Un risultato sicuramente notevole a soli 10 mesi dal suo debutto tanto da essere considerato il sistema operativo di Microsoft con il più rapido tasso d’adozione di sempre. Se Windows 10 corre rapidamente, il suo browser esclusivo, Edge, continua, invece, a crescere lentamente anche se è riuscito a superare Firefox, almeno limitatamente all’ultima sua declinazione, in classifica. Infatti, secondo Net Applications, nel mese di maggio la quota di mercato del browser di Windows 10 ha raggiunto il 4,46%, in leggera crescita rispetto al 3,85% della rilevazione precedente e superiore al 4,37% di Firefox 46.

Un risultato positivo anche se Edge, probabilmente, non ha ancora fatto del tutto breccia tra gli utenti Windows 10. Del resto, va anche evidenziato che il nuovo browser ha solo 10 mesi di vita e si deve confrontare con prodotti che hanno sulle spalle anni di sviluppo e che possono essere installati su più piattaforme software. Sicuramente, un importante impulso all’utilizzo di Edge arriverà con il rilascio di Windows 10 Anniversary Update che ottimizzerà ulteriormente la piattaforma ed introdurrà, finalmente, le tanto attese estensioni che dovrebbero consentire al browser di accorciare un po’ le distanze con i più importanti rivali.

Microsoft Edge supera Firefox

Microsoft Edge supera Firefox (immagine: Net Applications).

Chrome, nella versione 50, possiede, infatti, il 22,65%, mentre Internet Explorer 11 si assesta al 19,27%. Complessivamente, dunque, il browser Microsoft Edge continua a progredire segno che, comunque, la strada intrapresa dalla casa di Redmond è quella giusta.

Commenta e partecipa alle discussioni
  • 05/06/2016 alle 14:34 #559905

    rico
    Membro

    A me invece impressiona positivamente quel 33% di “altri”. Vuol dire che almeno un terzo degli utenti non è per niente soddisfatto dei browser preinstallati o molto pubblicizzati, e si cerca soluzioni migliori per navigare.