QR code per la pagina originale

Google Play Musica: playlist contestuali e rollout

L'acquisizione di Songza ha portato a fine 2014 al lancio (per USA e Canada) delle playlist contestuali su Play Musica: prosegue il rollout internazionale.

,

Due anni fa Google ha acquisito Songza con l’obiettivo di migliorare il servizio offerto dalla piattaforma Play Musica, mettendo a disposizione degli utenti playlist contestuali, ovvero generate sulla base di parametri come la fascia oraria, il giorno della settimana, le festività e molto altro ancora. L’integrazione è avvenuta, per Stati Uniti e Canada, pochi mesi dopo, mentre per quanto riguarda l’Europa è stato necessario attendere fino ad oggi.

Il rollout internazionale arriva a interessare così anche i territori di Polonia, Repubblica Ceca, Ucraina, Bulgaria, Romania, Olanda e Croazia, oltre che Sudafrica. Ancora niente, invece, per quanto riguarda l’Italia, ma l’attesa potrebbe esaurirsi a breve, forse già nei prossimi giorni o tra poche ore, poiché la diffusione nei paesi appena elencati è avvenuta progressivamente. Per poter accedere alla funzionalità è necessario sottoscrivere un abbonamento alla formula Unlimited, che a fronte di una spesa pari a 9,99 euro al mese consente di effettuare streaming illimitato da più dispositivi e in modalità offline.

L'integrazione delle playlist contestuali nella versione desktop della piattaforma Google Play Musica

L’integrazione delle playlist contestuali nella versione desktop della piattaforma Google Play Musica

Altri utenti segnalano l’arrivo della funzionalità in Svizzera e Slovenia, in Cile e in Argentina, in Serbia, in Belgio e nella Bosnia ed Erzegovina. Non resta dunque che attendere per veder comparire, nella pagina principale del servizio, la nuova sezione dedicata alle playlist contestuali. Alcune di queste sono dedicate alla corsa, altre confezionate ad hoc per dare la giusta carica al mattino, altre ancora per favorire il relax la sera o durante il weekend. Per la piattaforma di Google rappresentano un valore aggiuntivo, una modalità di ascolto che seleziona automaticamente le canzoni al posto dell’utente, rendendo lo streaming a portata di click. La disponibilità, come già detto, è relativa alla versione del servizio accessibile da browser desktop, nonché alle applicazioni per Android e iOS.

Fonte: Google Poland • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni