QR code per la pagina originale

Lenovo PHAB2 Pro con Tango, il primo smartphone AR

Il primo dispositivo con tecnologia Tango è ufficiale: dalla partnership tra Lenovo e Google nasce PHAB2 Pro, sul mercato da settembre a 499 dollari.

,

Dopo tre anni di ricerca e sperimentazione, Project Tango di Google diventa ufficialmente Tango e la tecnologia è pronta per il debutto sul mercato. Il primo dispositivo ad equipaggiarla, offrendo così funzionalità di realtà aumentata avanzate, è Lenovo PHAB2 Pro, annunciato nella serata di ieri in occasione dell’evento Tech World ’16 andato in scena a San Francisco.

Specifiche tecniche

Si tratta di un phablet, dotato di un ampio display da 6,4 pollici con risoluzione pari a 2560×1440 pixel (459 ppi). La potenza di calcolo necessaria per gestire le applicazioni AR è fornita dal processore octa core Qualcomm Snapdragon 652 affiancato da 4 GB di RAM, mentre il quantitativo di storage interno è 64 GB, espandibile tramite microSD di altri 128 GB. Presente uno slot ibrido per la lettura di una seconda nano SIM oppure di una scheda di memoria. Per quanto riguarda il comparto multimediale, Lenovo garantisce il supporto alla tecnologia Dolby Atmos durante la riproduzione dei contenuti e al sistema Dolby Audio Capture 5.1 per la registrazione.

Non mancano poi il modulo WiFi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4 GHz e 5 GHz), il supporto alle reti LTE, Bluetooth 4.0, lettore di impronte digitali e sintonizzatore FM. Capiente la batteria, come richiede uno schermo dalla grande diagonale: 4.050 mAh con sistema di ricarica rapida. Il tutto in una scocca realizzata in alluminio unibody con dimensioni pari a 179,8×88,6×10,7 mm, con un peso di 259 grammi e disponibile in due colorazioni, Champagne Gold e Gunmetal Gray. Il sistema operativo preinstallato al lancio è Android 6.0 Marshmallow.

La tecnologia Tango

A rendere PHAB2 Pro unico nel panorama mobile è però il sistema di fotocamere e sensori per il tracking equipaggiato. Sono ben quattro gli elementi integrati, sia sulla parte posteriore che frontalmente. Quelli principali sono unità da 16 megapixel con PDAF Fast-Focus (sul retro) e da 8 megapixel con apertura f/2.2 (davanti). A questi si aggiungono un sensore di profondità e un altro per tracciare il movimento. In questo modo il dispositivo è in grado di effettuare in tempo reale una scansione degli ambienti indoor, identificando la profondità della stanza, gli oggetti in essa contenuti e proiettandovi qualsiasi elemento sfruttando il principio della realtà aumentata.

Sul palco del Tech World ’16 sono state mostrate alcune prime applicazioni in grado di sfruttare la tecnologia: tra queste una che proietta dinosauri a scopo educativo, un’altra che consente di vedere in anteprima come si integrano mobili e complementi d’arredo nella propria casa e una per giocare a domino, nonché una che permette di effettuare misurazioni dello spazio senza affidarsi a strumenti tradizionali come il metro. Starà alle software house e agli sviluppatori svilupparne di nuove per sfruttare al meglio le potenzialità di Tango.

Prezzo e uscita

PHAB2 Pro nasce dalla stretta partnership tra Lenovo e Google. Arriverà sul mercato a livello internazionale nel mese di settembre, al prezzo di 499 dollari. La tecnologia equipaggiata può essere paragonata ad una sorta di evoluzione della navigazione GPS: il dispositivo non sarà più solo in grado di guidare l’utente all’aperto, ma anche negli ambienti indoor. Un approccio di questo tipo potrà essere sfruttato nell’ambito del gaming così come nella produttività.

Commenta e partecipa alle discussioni