QR code per la pagina originale

Moto Z e Moto Z Force: magnetici e modulari

In occasione dell'evento Tech World '16, Lenovo ha presentato due nuovi smartphone a marchio Motorola: sono Moto Z e Moto Z Force, entrambi modulari.

,

Dopo aver svelato al mondo il primo dispositivo equipaggiato con la tecnologia Tango di Google, il PHAB2 Pro, Lenovo ha dato spazio anche a due nuovi smartphone a marchio Motorola sul palco dell’evento Tech World ’16 andato in scena a San Francisco. Presentati ufficialmente i modelli Moto Z e Moto Z Force, due smartphone di fascia alta in arrivo mercato nei prossimi mesi.

Specifiche tecniche

I device si posizionano nella fascia alta del mercato, grazie ad un comparto hardware da top di gamma: display da 5,5 pollici con pannello AMOLED, superficie Corning Gorilla Glass e risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel, 535 ppi), processore quad core Qualcomm Snapdragon 820 da 1,8 GHz, GPU Adreno 530, 4 GB di RAM, memoria interna da 32 o 64 GB, slot per la lettura di schede microSD fino a 2 TB, fotocamera da 13 megapixel con stabilizzazione ottica, apertura f/1.8, laser autofocus e flash dual LED posizionata sul retro della scocca, sensore frontale da 5 megapixel, modulo WiFi, 4G-LTE, Bluetooth, GPS, NFC, lettore di impronte digitali e batteria da 2.600 mAh con ricarica rapida TurboPower per avere fino a sette ore di autonomia in soli 15 minuti. Manca purtroppo il jack da 3,5 mm per gli auricolari, comunque collegabili tramite un adattatore da inserire nella porta USB Type-C. Le dimensioni sono 155,3×75,3×5,2 mm, il peso è 136 grammi.

A differenziare il modello Moto Z Force è la presenza della tecnologia ShatterShield integrata nello schermo, che di fatto lo rende invulnerabile a qualsiasi tipo di sollecitazione, anche agli urti più violenti. Cambiano inoltre lo spessore del telaio (7 mm) e il peso (163 grammi). L’aumento di dimensioni ha però consentito di integrare una batteria più capiente, che arriva a 3.500 mAh. L’ultimo dettaglio che distingue i due smartphone, non di poco conto, è la presenza di un sensore da 21 megapixel sul retro della variante Force. In entrambi i casi il sistema operativo preinstallato al lancio è Android 6.0 Marshmallow e il device potrà essere personalizzato attraverso il servizio Moto Maker.

Prezzo e uscita

Il debutto sul mercato dei nuovi Moto Z e Moto Z Force è fissato, a livello internazionale, per il mese di settembre. Il modello Force sarà un’esclusiva statunitense, dunque non destinato all’Europa. Ancora nessuna informazione confermata, invece, per quanto riguarda il prezzo.

Galleria di immagini: Motorola Moto Z e Moto Z Force

Moto Mods

A rendere speciale e unica la nuova famiglia Moto Z è però la sua natura modulare. A differenza di quanto visto con la concorrenza, per ampliare le funzionalità dello smartphone con un accessorio esterno non bisogna riavviarlo né smontarlo: basta avvicinare una delle unità Moto Mods al retro e 16 connettori magnetici si occupano di agganciare le due parti, rendendole un tutt’uno.

In occasione del Tech World ’16, Lenovo ha annunciato l’arrivo dello speaker esterno per l’ascolto della musica JBL SoundBoost e del proiettore portatile Moto Insta-Share Projector in grado di visualizzare immagini e filmati con una diagonale massima di 70 pollici su qualsiasi superficie o parete. Il Power Pack, invece, fungerà da batteria esterna per ampliare l’autonomia del dispositivo. Anche in questo caso il debutto è previsto per settembre, con prezzi non ancora annunciati. Molte altre unità sono in fase di progettazione e sperimentazione.

Commenta e partecipa alle discussioni