QR code per la pagina originale

Windows 10: ecco la piattaforma di mobile payment

Microsoft aggiorna l'app Wallet per Windows 10 Mobile aggiungendo il supporto al tap to pay; debutta così la piattaforma di mobile payment per i Lumia.

,

Microsoft entra nel segmento dei pagamenti mobile creando una sua piattaforma dedicata ai suoi dispositivi mobile. La casa di Redmond ha, infatti, rilasciato un importante aggiornamento per la sua applicazione Wallet per Windows 10 Mobile aggiungendo l’atteso supporto all’NFCtap to pay“. La società, dunque, fa compiere un altro importante passo in avanti a Windows 10 Mobile aggiungendo l’importante funzione di supporto ai pagamenti mobile che di fatto allinea la piattaforma a iOS ed Android che dispongono, rispettivamente, di Apple Pay ed Android Pay.

Come tutte le altre piattaforme, anche quella di Microsoft funziona solo all’interno del proprio ecosistema software. In particolare, la nuova funzionalità di pagamenti mobile è attualmente disponibile solo per gli Insider che hanno installato l’ultima build del sistema operativo e solamente per i possessori di un Lumia 650, 950 e 950 XL. La piattaforma, inoltre, è attiva solo sul territorio americano. Microsoft afferma che il “tap to pay” sarà generalmente disponibile per tutti a partire dalla prossima estate, probabilmente con il rilascio di Windows 10 Anniversary Update per smartphone.

La casa di Redmond non ha, però, voluto svelare nel dettaglio quali smartphone supporteranno questa piattaforma di pagamenti oltre ai già citati Lumia e quando sarà disponibile al di fuori del territorio americano.

La piattaforma tap to pay di Microsoft è utilizzabile, evidenzia la società, in tutti quei punti vendita sparsi sul territorio americano che espongono il simbolo dei pagamenti contactless o il logo di Microsoft Wallet.

La nuova app Microsoft Wallet 2.0 che diventa il baricentro della piattaforma di pagamenti della casa di Redmond supporta le carte di credito, di debito e sono già stati stretti accordi con alcune importanti banche americane.

Il progetto di creare una propria piattaforma di pagamenti non è nuovo. Microsoft discusse di questa possibilità già lo scorso anno a WinHEC senza, però, svelare tempistiche precise.

Fonte: Micosoft • Via: ZDNET • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni