QR code per la pagina originale

Qualcomm offrirà Snapdragon ottimizzati per Tango

Anche lo Snapdragon 820 è compatibile con la tecnologia Tango; Qualcomm aggiungerà il supporto per la realtà aumentata ai futuri SoC della serie 800 e 600.

,

Il Lenovo Phab 2 Pro è il primo dispositivo compatibile con la tecnologia per la realtà aumentata sviluppata da Google. Lo smartphone è il frutto di una lunga collaborazione tra l’azienda di Mountain View e Qualcomm. Il chipmaker californiano ha ora annunciato che i futuri processori supporteranno Tango.

I primi prototipi Project Tango integravano un chip per la computer vision realizzato da Movidius. All’interno del Phab 2 Pro, invece, è presente solo il SoC Snapdragon 652. Le immagini catturate dalla fotocamera posteriore da 16 megapixel, dalla tracking camera e dal sensore di profondità vengono elaborate da CPU, GPU, DSP e Sensor Core, quattro componenti del SoC che consentono la sovrapposizione di oggetti digitali sull’ambiente reale, sfruttando specifiche ottimizzazioni software. Lo stesso risultato si potrà ottenere con lo Snapdragon 820 e i futuri modelli delle serie 600 e 800.

Gli Snapdragon 600 e 800 condividono la stessa architettura, per cui sono in grado di elaborare i dati forniti da tutti sensori integrati nei dispositivi compatibili con Tango (oltre ai tre suindicati, ci sono anche giroscopio e accelerometro). L’utilizzo di componenti standard permetterà ai produttori di offrire smartphone e tablet con prezzi differenti, contribuendo alla diffusione della tecnologia Google.

Le varie ottimizzazioni effettuate da Qualcomm consentono a Tango di utilizzare meno potenza di elaborazione rispetto alle app normali e quindi incidere marginalmente sull’autonomia della batteria (i consumi sono inferiori ai 2 Watt). Il Leonovo Phab 2 Pro sarà disponibile da settembre a 499,00 euro.

Commenta e partecipa alle discussioni