QR code per la pagina originale

Windows 10, le app si comprano con il credito Wind

Wind ha annunciato che i suoi clienti potranno utilizzare il loro credito telefonico per acquistare contenuti all'interno del Windows Store di Windows 10.

,

Wind è il primo operatore in Italia che permetterà di utilizzare il credito telefonico della SIM per consentire ai suoi clienti di comprare contenuti all’interno del Windows Store di Windows 10 per PC. Grazie a questa novità, per acquistare applicazioni e gli altri contenuti del Windows Store i clienti dell’operatore arancione potranno utilizzare direttamente il loro credito telefonico. Trattasi di un’opzione molto importante che consente agli utenti di fare a meno della carta di credito. Utile soprattutto per i più giovani che possono non possedere una carta di credito ma che possono avere la necessità di dover acquistare dei contenuti all’interno del Windows Store.

Wind, dunque, allarga la sua partnership con Microsoft. In precedenza, infatti, il pagamento con il credito telefonico era possibile solamente attraverso il Windows Store di Windows Phone. L’opzione è valida sia per i clienti ricaricabili che per quelli abbonamento. Nel caso di utenti in possesso di un abbonamento, il costo del contenuto sarà addebitato in bolletta. La procedura per utilizzare il credito telefonico di Wind per pagare le app all’interno del Windows Store per PC è molto semplice e ricorda molto quella per i dispositivi mobile.

I clienti Wind dovranno solamente scegliere la nuova forma di pagamento tra quelle disponibili. La prima volta è necessario effettuare una sorta di autenticazione inserendo il numero di telefono e poi un codice che sarà inviato. Effettuato il riconoscimento, l’opzione rimarrà attiva per tutte le successive transazioni. Dopo ogni acquisto, gli utenti riceveranno un’email riepilogativa con i dettagli della transazione.

La nuova forma di pagamento è valida sia per i PC che per i tablet Windows 10 e Windows 10 Pro.

Commenta e partecipa alle discussioni