QR code per la pagina originale

Facebook, i video si potranno scaricare offline

Facebook inizierà a testare una funzionalità che permetterà di scaricare offline i video della piattaforma per consentire una loro più comoda fruizione.

,

I video stanno diventando sempre più importanti nei social network ed in particoalre per Facebook che sta investendo molto sulla loro integrazione con varie possibilità d’interazione da parte degli utenti. Tuttavia i filmati consumano per la loro fruizione molto traffico e sono un problema per chi dispone di una connessione internet mobile lenta. Ecco perchè Facebook ha intenzione di introdurre la possibilità di poter scaricare offline i filmati per una loro visione più comoda utilizzando una rete WiFi. Il prossimo 11 luglio inizierà la fase di sperimentazione all’interno di un piccolo gruppo di utenti dell’India.

Opzione che permetterà di migliorare sensibilmente l’esperienza d’uso nella visione dei filmati permettendo ai contenuti video di raggiungere un più vasto pubblico. I creatori dei contenuti, gli editori, sicuramente saranno molto felici di questa novità soprattutto dopo la notizia delle modifiche dell’algoritmo che sovrintende il News Feed che metterà in secondo piano i loro contenuti rispetto a quelli condivisi da parte degli utenti. Ovviamente Facebook ha pensato anche alla tutela della privacy ed alla pirateria. I filmati scaricati potranno essere accessibili solo attraverso l’applicazione ufficiale di Facebook e non potranno essere visibili all’interno della memoria del dispositivo.

Inoltre, la funzione di download sarà disponibile solamente per i video caricati direttamente attraverso Facebook e non quelli condivisi attraverso altre piattaforme come YouTube o Vimeo. Gli utenti potranno, quindi, scaricare solamente contenuti originali pensati per il social network. Gli editori, comunque, potranno bloccare la possibilità di download per i loro video se non la ritenessero opportuna.

I test, dunque, saranno effettuati in India, una location non scelta a caso visto i problemi di connettività dei suoi abitanti. Questa funzione, infatti, sarà particolarmente utile in tutti quei paesi dove la banda larga è poco diffusa.

Nessuna menzione su quando questa funzionalità potrà essere disponibile per tutti gli utenti del social network.

Commenta e partecipa alle discussioni