QR code per la pagina originale

Galaxy Note 7, come funziona lo scanner dell’iride

Alcune immagini svelano il funzionamento dello scanner dell'iride, il nuovo sistema di riconoscimento che verrà integrato nel Galaxy Note 7.

,

Il Galaxy Note 7 integrerà uno scanner dell’iride. Le immagini di un prototipo e l’invito per l’evento Unpacked 2016 pubblicato da Samsung confermano al 99% la presenza di questo innovativo sistema di riconoscimento biometrico. Sul social network Weibo sono ora apparse alcune foto relative al suo funzionamento.

L’iride è la parte colorata dell’occhio con una serie di linee sulla sua superficie che si diramano dalla pupilla verso il bordo esterno. Queste linee, uniche e diverse da un occhio all’altro, è ciò che lo scanner legge per riconoscere l’utente. Utilizzando un emettitore ad infrarossi e una fotocamera, lo smartphone scatta un’immagine che viene confrontata dal software con quella memorizzata. In caso di riscontro positivo, il dispositivo viene sbloccato. Lo scanner dell’iride funziona anche con occhiali da vista o lenti a contatto (non colorate) e dovrebbe avere una velocità maggiore del lettore di impronte digitali.

Per sbloccare il Galaxy Note 7, l’utente dovrà mantenere lo smartphone ad una distanza di 25-35 centimetri dal volto, puntando gli occhi verso due cerchi visualizzati sullo schermo. Lo scanner dell’iride è già presente di alcuni smartphone, tra cui i Lumia 950 e 950 XL basati su Windows 10 Mobile, ma il loro funzionamento non è ottimale. Samsung potrebbe sfruttare una tecnologia più avanzata.

Il Galaxy Note 7 verrà annunciato il 2 agosto. La dotazione hardware prevista comprende un display Quad HD da 5,7 pollici, processori Exynos 8893 e Snapdragon 821, 6 GB di RAM, 64 GB di storage, slot ibrido microSD/UFS, fotocamere da 12 e 5 megapixel, batteria da 3.600 mAh e certificazione IP68. Quasi certamente sarà presente una nuova S Pen e nuove applicazioni che consentiranno di sfruttare al meglio la stilo.

Fonte: SamMobile • Via: PhoneArena • Notizie su: Samsung Galaxy Note 7, ,
Commenta e partecipa alle discussioni
  • 15/07/2016 alle 13:14 #575207

    intanto il sistema non ottimale funziona anche con gli occhiali da sole, basta che non siano a specchio… esperienza personale ;).