QR code per la pagina originale

Le nuove emoji di Google per le donne al lavoro

Il consorzio Unicode ha approvato 11 delle 13 emoji proposte nei mesi scorsi da Google per meglio rappresentare l'universo femminile in ambito lavorativo.

,

Oltre il 90% della popolazione mondiale online utilizza le emoji. Nonostante ce ne siano moltissime, poche mettono in luce le diverse possibilità riservate alle donne nella loro carriera professionale o per lo sviluppo delle giovani ragazze.

È questo il motivo che, nel mese di maggio, ha spinto Google a proporre all’Unicode Consortium una serie di 13 nuove emoji per meglio rappresentare l’universo delle donne al lavoro. 11 di queste sono state approvate e prossimamente faranno il loro debutto all’interno delle applicazioni di chat, con supporto per qualsiasi colorazione della pelle.

Il risultato è quello visibile nell’immagine allegata di seguito. Ci sono una rockstar (con un trucco che è un chiaro omaggio al genio di David Bowie), una businesswoman, un’insegnante, un’operaia, un’informatica, una contadina, una ricercatrice, un meccanico, una studentessa, una cuoca e una dottoressa. Le stesse emoji saranno ovviamente disponibili anche in versione maschile, assicurando così la perfetta parità di genere. Al momento non è chiaro quanto tempo servirà per poterle veder comparire in Android (forse già dalla release 7.0 Nougat) o nelle altre piattaforme mobile.

Le 11 emoji proposte da Google per rappresentare le donne al lavoro e approvate dal consorzio Unicode

Le 11 emoji proposte da Google per rappresentare le donne al lavoro e approvate dal consorzio Unicode

Il consorzio Unicode renderà inoltre standard ben 33 nuove versioni di emoji esistenti, sia nella declinazione maschile che in quella femminile. Alcune sono visibili di seguito e riguardano un corridore o una persona che si sottopone ad un taglio di capelli.

Le emoji rinnovate dall'Unicode Consortium, disponibili sia in versione maschile che femminile

Le emoji rinnovate dall’Unicode Consortium, disponibili sia in versione maschile che femminile

Nell’occasione, Google segnala la nascita del progetto Emojify nato all’interno dell’iniziativa Made with Code, utile per creare sticker con lo stile delle faccine che si utilizzano all’interno delle chat.

Il progetto Emojify per la creazione di sticker personalizzati

Il progetto Emojify per la creazione di sticker personalizzati

Fonte: Google Official Blog • Via: The Verge • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni