QR code per la pagina originale

Amazon: nuovo polo logistico in Piemonte

Secondo La Stampa, Amazon avrebbe avviato un progetto di aprire un nuovo polo logistico nella regione Piemonte ad Avigliana.

,

Amazon sarebbe intenzionata ad aprire un nuovo polo logistico in Piemonte. Secondo La Stampa che ha riportato la notizia, il colosso dello shopping online avrebbe scelto il comune di Avigliana per il suo nuovo polo logistico. Inoltre, Amazon avrebbe anche già depositato il 7 luglio la pratica edilizia per modificare gli spazi già esistenti di un capannone delle dimensioni di 3.300 metri quadrati per adattarlo alle sue esigenze.

Amazon correrebbe veloce nella realizzazione di questo progetto e già lo scorso 13 luglio si sarebbe tenuto un primo incontro con l’ufficio tecnico del comune. Secondo le fonti del comune riportate sempre dal quotidiano, ad Avigliana Amazon intenderebbe realizzare un centro di smistamento a servizio del Piemonte occidentale. L’edificio che il colosso dell’ecommerce intenderebbe ristrutturare per creare il polo logistico si trova in viale Gandhi 25, nell’area industriale 2, vicino all’uscita dell’autostrada “Avigliana Est”. La zona scelta risulta ben collegata e con ancora parecchi spazi liberi. L’arrivo di Amazon porterebbe una ventata d’aria fresca per il comune e l’intero hinterland visto che si stima che potrebbero essere creati circa 100 nuovi posti di lavoro senza dimenticare che l’intero ecosistema di attività della zona potrebbe beneficiare dell’arrivo del colosso dello shopping online.

Non ci sono altri dettagli in merito, tuttavia le dimensioni dell’area che Amazon avrebbe scelto permettono di fare qualche riflessione. L’eventuale polo logistico di Avigliana non dovrebbe diventare un hub centrale come quello di Castel San Giovanni che serve tutta l’Italia.

Trattasi, con buona approssimazione, di un magazzino di prossimità, cioè di magazzini che servono i markeplace e che potrebbero fungere da ponte preferenziale per lo sbarco di Prime Now. Possibile, dunque, che Amazon abbia nei progetti di portare il suo servizio Prime Now all’interno della regione del Piemonte sfruttando questo nuovo polo logistico.

Del resto, Amazon deve risolvere principalmente alcuni problemi per offrire, sempre, un servizio di qualità. Innanzitutto deve trovare un luogo dove poter stoccare tutta la merce; poi, mantenere la promessa di spedirla, per i Prime, entro un giorno.

La nuova area del Piemonte potrebbe, dunque, poter servire ad Amazon per potenziare il servizio Prime in quella regione.

Fonte: La Stampa • Immagine: iPressLive • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni