QR code per la pagina originale

Pokémon GO: su eBay appaiono account a caro prezzo

Esplode su eBay la rivendita di account Pokémon Go dal Pokédex nutritissimo, con aste dalle cifre record: la pratica, però, potrebbe non essere ammessa.

,

Non sarà di certo una sorpresa: l’esplosione di un nuovo trend, di solito, comporta anche l’apparizione di numerose offerte online da chi cerca di guadagnare dal più recente prodotto di culto. Succede ciclicamente al lancio di nuovi smartphone Apple o Samsung, con molti acquirenti pronti a lanciarsi su eBay per assicurarsi un esemplare prima dell’effettiva distribuzione nel proprio paese. E accade oggi anche con Pokémon GO, l’ormai popolarissimo videogioco targato Niantic. Secondo quanto riportato da Geek.com, infatti, su eBay sarebbero apparsi diversi account del gioco in vendita, anche a prezzi da capogiro.

Lasciarsi prendere dalla mania di Pokémon GO è un’attività che richiede un certo impegno. Non solo è necessario muoversi attivamente, camminando per chilometri e chilometri alla ricerca dei Pokémon nei propri dintorni, ma bisogna anche allenare i propri animaletti in pixel, affinché siano sempre prestanti nelle sfide nelle Palestre delle città. Non tutti hanno però il tempo, o la voglia, di prestarsi a questa precisa “gavetta digitale”, ed ecco quindi che spuntano le più svariate offerte sui siti di ecommerce.

Per un account al livello 18, con migliaia di Pokémon già catturati, la cifra media richiesta è di circa 150 dollari. Ma il prezzo può velocemente salire qualora il Pokédex in questione contenga anche degli esemplari rarissimi, tanto da superare senza troppo sforzo i 1.000 o i 2.000 dollari. Per quale motivo, tuttavia, in molti desiderano accaparrarsi un account di seconda mano, oltre alla già paventata pigrizia?

Sempre Geek.com spiega come una delle motivazioni sia la grande differenza geografica in termini di Pokémon disponibili. Sebbene Niantic non abbia mai svelato dettagli in questo senso, pare che gli animaletti possano essere suddivisi per elemento: di conseguenza, potrebbe essere meno probabile la cattura di un esemplare d’acqua in una zona del mondo priva di laghi e di fiumi. Non è tutto, però, poiché la stessa distribuzione non sembrerebbe essere del tutto equa nelle varie nazioni: vi sono quindi luoghi dove è praticamente impossibile non imbattersi in un Pokémon e altri, invece, che ne sono del tutto sprovvisti. Lo stesso vale anche per Palestre e PokéStop, abbondanti nei centri cittadini ma quasi del tutto assenti nelle periferie. Di conseguenza, i milioni di utenti che vivono in aree rurali sembra si vedano la strada alla progressione del gioco del tutto sbarrata.

Prima di lanciarsi nell’acquisto incauto, tuttavia, vale la pena di ricordare come eBay e gli altri siti di commercio elettronico di solito vietino la rivendita di account di gaming. E, qualora la pratica fosse comunque possibile, non è detto che la casa madre di Pokémon GO non decida di bloccare l’accesso a questa tipologia di utenti. Meglio, allora, armarsi di pazienza e di tanta passione per le camminate.

Galleria di immagini: Pokémon Go: le foto

Commenta e partecipa alle discussioni