QR code per la pagina originale

Amazon apre un centro di sviluppo per IA a Torino

Amazon aprirà a Torino un centro di sviluppo nel settore dell'intelligenza artificiale: 10 ricercatori si occuperanno dell'assistente personale Alexa.

,

Amazon ha deciso di investire diversi milioni di euro in Italia, non solo per l’apertura di un centro di distribuzione nel Lazio, ma anche nella creazione di posti di lavoro. Il gigante dell’e-commerce ha infatti annunciato l’assunzione a breve di 10 ricercatori nel campo del riconoscimento vocale e comprensione del linguaggio naturale. Lo scopo è migliorare le funzionalità di Alexa.

Amazon Echo e Alexa

Alexa è il nome dell’assistente personale progettato da Amazon che interpreta i comandi vocali dell’utente. Il riconoscimento vocale viene sfruttato dagli altoparlanti smart (Amazon Echo, Echo Dot e Tap), oltre che dalla Fire TV, dispositivi che al momento non sono purtroppo acquistabili nel nostro paese. Echo consente di eseguire diverse azioni a distanza, come la riproduzione dei brani musicali, la lettura degli ebook Kindle e la ricerca di informazioni sui siti online. Lo speaker può essere integrato anche con i sistemi di home automation e dedicato all’infotainment.

Intelligenza artificiale e machine learning

Alexa è in grado di riconoscere i comandi dell’utente con un’accuratezza elevata, grazie ai complessi algoritmi di elaborazione del linguaggio naturale. Tutto ciò avviene sul cloud, ovvero sui server di Amazon. L’azienda di Seattle vuole ulteriormente migliorare l’intelligenza artificiale e la capacità di apprendimento automatico (machine learning) del suo assistente digitale, quindi è sempre alla ricerca delle menti più brillanti in tutto il mondo. Stavolta la scelta è caduta su Torino, dove ci sono diverse università, tra cui il prestigioso Politecnico.

Centro di sviluppo

Amazon aprirà un nuovo centro di sviluppo a Torino entro la fine del 2016. La sede non è stata ancora scelta, ma nei prossimi giorni i candidati interessati troveranno maggiori informazioni sul sito Amazon Jobs. L’azienda cerca 10 ricercatori nel campo del riconoscimento vocale e della comprensione del linguaggio naturale. È probabile che il numero venga ampliato nei prossimi mesi. Rohit Prasad, Vicepresidente e Chief Scientist per Alexa, ha dichiarato:

Siamo felici di lanciare un centro di machine learning a Torino, città ricca di talenti nel campo delle tecnologie di apprendimento automatico, di diretto interesse per Alexa. Il nostro centro di Torino avrà un ruolo fondamentale nello sviluppo delle capacità di comprensione del linguaggio da parte di Alexa.

Altri centri sono stati aperti in varie parti del mondo, tra cui Seattle, Boston e Palo Alto (Stati Uniti), Aquisgrana, Berlino, Edimburgo e Cambridge (Europa) e Bangalore (India).

Fonte: iPress Live • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni