QR code per la pagina originale

Delta Airlines: migliaia di passeggeri a terra

A causa di un blocco dei sistemi informatici della Delta Airlines, migliaia di passeggeri sono rimasti a terra, anche a Fiumicino.

,

Un blocco dei sistemi informatici della compagnia aerea Delta Airlines sta mandando in crisi il trasporto aereo in un po’ tutto il mondo. La compagnia aerea americana non ha fatto sapere quando i problemi saranno risolti ma attualmente migliaia di passeggeri in tutto il mondo sono bloccati negli aeroporti non sapendo ancora quando potranno partire o quando arriverà il loro volo. Un problema tecnico grave che arriva in un periodo notoriamente “caldo” sul fronte dei trasporti con milioni di persone in tutto il mondo che in questo periodo si muovono per raggiungere le località di villeggiatura, molte delle quali scelgono proprio l’aereo per farlo.

Delta Airlines, in questo momento, consiglia di verificare lo stato del proprio volo prima di recarsi all’aeroporto per non perdere tempo prezioso e per non complicare ulteriormente la situazione negli aeroporti. I voli già decollati al momento del crash dei sistemi non dovrebbero presentate particolari problemi. Ovviamente, le proteste dei passeggeri non sono tardate e le loro lamentale sono finite subito sui social network dove molti viaggiatori stanno raccontando dei forti disagi che stanno vivendo in queste ore. Il blocco informatico ha colpito, ovviamente, anche i voli con destinazione Fiumicino.

I 5 voli in partenza nella mattinata, con destinazione Atlanta, gli altri Detroit, Minneapolis e New York, sono in forte ritardo e i passeggeri ancora non sanno quando potranno partire. Il check-in sarebbe attualmente in corso ma con forti rallentamenti e disagi visto che gli addetti devono lavorare a mano senza poter utilizzare il supporto informatico.

Delta Airlines spera che il disagio possa presto rientrare ma per molti viaggiatori, oggi, le vacanze o il viaggio di lavoro iniziano nel peggiore dei modi.

Fonte: The Verge • Via: La Repubblica • Immagine: Tupungato / Shutterstock.com • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni