QR code per la pagina originale

Google Chrome: addio Flash, benvenuto HTML5

Prosegue il percorso che porterà il browser Chrome di Google ad abbandonare progressivamente la tecnologia Flash in favore del nuovo standard HTML5.

,

Flash è il passato, HTML5 il futuro. Google sottolinea, ancora una volta, l’intenzione di accantonare la tecnologia di Adobe in favore del nuovo standard, con ovvi benefici sia per gli utenti che per chi si occupa della gestione dei siti Web. L’ennesimo annuncio arriva dalle pagine del blog ufficiale dedicato al browser Chrome.

Adobe Flash Player ha giocato un ruolo importante per la diffusione di video, gaming e animazioni sul Web. Oggi, però, i siti utilizzano tecnologie come HTML5, offrendo una maggiore sicurezza, riducendo il consumo energetico e rendendo più veloce il caricamento delle pagine. Da ora in avanti, Chrome darà meno risalto a Flash in favore di HTML5.

Nulla di nuovo. Il gruppo di Mountain View ha già dichiarato più volte l’intenzione di abbandonare Flash in passato. La novità è che ora bigG stabilisce una data precisa per il passaggio di consegne: settembre, con il rilascio dell’aggiornamento che porterà Chrome alla versione 53. Sarà il primo step di un percorso iniziato lo scorso anno, quando con la release 42 Google ha di fatto disabilitato l’esecuzione automatica dei contenuti Flash, costringendo gli utenti ad effettuare un click per attivarli. Nel mese di dicembre (con Chrome 55), poi, HTML5 diventerà lo standard per tutti i siti, ad eccezione di quelli che ancora non l’hanno implementato, per i quali comparirà un messaggio all’apertura.

HTML5 è molto più leggero e veloce. Gli editori lo stanno adottando per rendere più rapido il caricamento delle pagine e consentire agli utenti di risparmiare sulla batteria. Vedrete miglioramenti nella reattività e nell’efficienza di molto siti.

Il gruppo di Mountain View, riconoscendo l’importanza di Flash nella nascita di un Web più multimediale e interattivo, conferma l’intenzione di continuare a collaborare con Adobe per assicurare una transizione il più possibile indolore verso HTML5.

Fonte: Chrome Blog • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni