QR code per la pagina originale

Microsoft porta al debutto Windows 10 Redstone 2

Microsoft ha rilasciato agli iscritti al programma Windows Insider la prima build di Windows 10 Redstone 2, il futuro update che arriverà nel 2017.

,

Microsoft ha portato al debutto Windows 10 Redstone 2 ed ha distribuito agli iscritti al programma Windows Insider che hanno scelto l’opzione Fast Ring la build 14901. Windows 10 Redstone 2 è il nome in codice del prossimo importante aggiornamento di Windows 10 che la casa di Redmond dovrebbe rilasciare entro la primavera del 2017. Gli Insider, da oggi in poi, potranno collaborare con Microsoft per lo sviluppo di questo nuovo ed importante update.

La casa di Redmond non ha, ancora, voluto diramare tutte le novità che Windows 10 Redstone 2 introdurrà nel corso del tempo, ma per quanto riguarda questa build le novità sono principalmente strutturali. In altri termini, Microsoft sta lavorando su OneCore, il centro nevralgico del sistema operativo, per preparare la piattaforma a tutte le novità che in futuro saranno implementate. Tuttavia, questa prima build di Windows 10 Redstone 2 presenta, comunque, una piccola prima novità. Microsoft ha introdotto delle nuove notifiche all’interno di File Explorer che hanno lo scopo di informare gli utenti sulle azioni che possono svolgere o delle nuove funzioni implementate.

Tuttavia, trattandosi della primissima build di Windows 10 Redstone 2 non mancano i problemi. Per esempio, Adobe Acrobat Reader può andare in crash all’avvio ed è stato rimosso il debug dal Kernel. Comunque, trattandosi di una primissima build del nuovo update di Windows 10 potrebbe contenere altri bug e risultare instabile. Dunque, l’esortazione è quella di utilizzarla solo se si è in grado di affrontare eventuali problemi di funzionamento.

Dona Sarkar, responsabile del programma Windows Insider, ha anche, avuto tempo di parlare di Windows 10 Mobile e del rilascio di Windows 10 Anniversary Update per smartphone. Dona Sarkar ha evidenziato come Microsoft sia focalizzata nell’ultimare l’update per gli smartphone e che sarebbe oramai quasi pronti ad avviarne il rilascio.

Commenta e partecipa alle discussioni