QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 7, riparazione impossibile

Il Galaxy Note 7 è un ottimo smartphone, ma iFixit sconsiglia di effettuare riparazioni casalinghe, in quanto il rischio di fare danni è molto alto.

,

Il Galaxy Note 7 ha ricevuto recensioni molto positive, grazie al suo design, alla qualità della fotocamera posteriore e al bellissimo display Super AMOLED, considerato il migliore in assoluto. Gli esperti di iFixit hanno però evidenziato i difetti dovuti proprio alle soluzioni tecnologiche adottate da Samsung. Tuttavia, il giudizio finale interessa solo gli utenti che avranno il coraggio di smontare un phablet da quasi 900 euro.

A prima vista, il Galaxy Note 7 sembra un Galaxy S7 edge più grande con la stilo S Pen. In effetti, il design è molto simile, dato che lo schermo è curvo su entrambi i lati (dual edge) e ci sono alcune caratteristiche comuni, come la resistenza all’acqua e alla polvere (certificazione IP68). Le prime differenze si notano osservando la parte inferiore, dove ci sono la porta USB Type-C e l’alloggiamento per la stilo. Per trovarne altre è necessario aprire lo smartphone, operazione da effettuare con estrema attenzione (e gli strumenti adatti) per evitare la rottura della cover posteriore in vetro.

Prima di accedere alla batteria e alla scheda madre occorre rimuovere la bobina per la ricarica wireless, fissata al telaio con alcune viti. La batteria da 3.500 mAh è ovviamente incollata, per cui è necessario un tool apposito per la sua rimozione. A questo punto si scopre un’altra differenza rispetto al Galaxy S7 edge. Il Note 7 integra tre fotocamere, quelle posteriore e frontale da 12 e 5 megapixel, e una utilizzata dallo scanner dell’iride per il riconoscimento biometrico.

Sui due lati della scheda madre sono saldati tutti i chip principali, tra cui il processore Snapdragon 820, 4 GB di RAM LPDDR4 e 64 GB di memoria flash UFS 2.0. I componenti accessibili dall’esterno, come il jack audio, la porta USB Type-C e i pulsanti sono protetti da una guarnizione in gomma per impedire l’ingresso dell’acqua. Lo stesso trattamento è stato riservato allo slot della S Pen. Al termine del teardown, iFixit ha assegnato al phablet un punteggio di 4/10. Il Galaxy Note 7 non è quindi un prodotto adatto al fai-da-te, dato che ci sono elevate probabilità di rompere il telaio e lo schermo dual edge.

Fonte: iFixit • Notizie su: Samsung Galaxy Note 7, ,
Commenta e partecipa alle discussioni