QR code per la pagina originale

Apple, sfida a Snapchat e Facebook nel 2017

Apple potrebbe lanciare un'app di videosharing nel 2017, per riconquistare il campo sui social network e confrontarsi con Facebook e Snapchat.

,

Apple pare non abbia intenzione di demordere sul fronte dei social network. Dopo gli esperimenti di Ping e Connect, le due piattaforme dedicate alla musica sociale, l’azienda di Cupertino potrebbe tentare un’altra via per imporsi in questo settore: quella del videosharing. Secondo un report pubblicato da Bloomberg, infatti, l’azienda potrebbe lanciare una sorta di rivale di Facebook e Snapchat nel 2017. Pochi, tuttavia, i dettagli emersi su questa piattaforma, accessibile agli utenti sotto forma di app.

Stando a quanto riportato da Bloomberg, Apple starebbe “cercando di capitalizzare la popolarità dei social network”, con una nuova applicazione video che permetterà agli utenti di registrare filmati, editarli, applicare filtri e animazioni, nonché di condividerli rapidamente con gli amici. Il tutto sfruttando al meglio le caratteristiche hardware degli iDevice, per elaborazioni complesse “in meno di un minuto”. Un fattore, quest’ultimo, che potrebbe rappresentare il vantaggio competitivo della mela morsicata in relazione ai tanti competitor sul mercato.

Considerato come gli utenti spendano in media 50 minuti al giorno sulla galassia targata Facebook, quindi compreso anche Messenger e Instagram, nonché i 30 minuti dedicati a Snapchat, non stupisce l’interesse di Apple verso questo settore. D’altronde, alla fisiologica riduzione delle vendite hardware per la saturazione del mercato dei dispositivi mobile, la strategia della Mela potrebbe essere più che vincente sui servizi.

Apple, tuttavia, non possiede una grande storia sul fronte dei social network, considerato come Ping e Connect, le due piattaforme incluse in iTunes e Apple Music per unire gli utenti ai loro artisti preferiti, non abbiano riscosso il successo sperato, battute da Twitter e Facebook. Questa volta, però, le prospettive potrebbero essere ben diverse. Non solo perché una piattaforma via app risulta ben più accessibile rispetto ai social integrati nello streaming musicale, ma anche perché pare che Apple abbia messo al lavoro un team fra i più vincenti a sua disposizione.

Così come riferisce MacRumors, infatti, al lavoro sul software video della Mela vi sarebbe il team che ha elaborato sia Final Cut Pro che iMovie, due dei software più amati non solo dagli utenti consumer targati mela morsicata, ma anche dai professionisti. Come già accennato, il lancio di questa piattaforma dovrebbe avvenire nel 2017, per un inclusione facile in iOS 10, mentre non è dato sapere se l’applicazione verrà rilasciata anche per Android.

Commenta e partecipa alle discussioni