QR code per la pagina originale

IFA 2016: Sony presenta l’action cam FDR-X3000R

La action cam FDR-X3000R di Sony è in grado di registrare video in formato 4K e di immergersi fino a 60 metri di profondità con l'apposita custodia.

,

L’IFA 2016 di Berlino sembra testimoniare un rinnovato interesse nei confronti delle action cam, ovvero le videocamere dedicate alle riprese in soggettiva in ambito sportivo, da montare ad esempio sul casco o sul manubrio della bicicletta. Tra i modelli presentati c’è anche Sony FDR-X3000R, che può vantare qualche asso nella manica per battere la concorrenza.

La tecnologia di stabilizzazione dell’immagine, innanzitutto, basata sul sistema B.O.SS (Balanced Optical SteadyShot) e il supporto alla registrazione in formato 4K (a 100 Mbps) oppure Full HD (50 Mbps). Il sensore CMOS Exmor R (1/2,5″) da 8,2 megapixel è affiancato dal processore BIONZ X, microfono stereo integrato e un’ottica grandangolare ZEISS Tessar (apertura massima f/2.8) con una forte riduzione delle distorsioni nelle immagini catturate. Rinnovato il telecomando Live-View, da indossare o montare. Gli amanti delle immersioni possono inoltre utilizzare il dispositivo sott’acqua, fino ad una profondità di 60 metri, grazie all’apposita custodia MPK-UWH1. Il tutto in un corpo dalle dimensioni compatte (29,4x47x83 mm) e con un peso complessivo pari a soli 114 grammi.

Il salvataggio dei file può avvenire su schede di memoria Memory Stick Micro oppure sulle più tradizionali microSD e SD (classe 4 o superiore). Chi lo desidera può inoltre realizzare filmati con la tecnica del timelapse sfruttando l’apposita modalità integrata e affidandosi al software Action Cam Movie Creator per la fase di editing, semplice da utilizzare e alla portata di tutti.

L’arrivo sul mercato di Sony FDR-X3000R è fissato per il mese di novembre, ad un prezzo non ancora annunciato. Di seguito un filmato che mostra in azione la tecnologia B.O.SS: nella parte sinistra del video è simulata una ripresa senza il sistema, con vibrazioni e mosso, mentre in quella destra l’inquadratura risulta stabile e decisamente più piacevole da guardare.

Commenta e partecipa alle discussioni