QR code per la pagina originale

Onduo: Verily e Sanofi insieme contro il diabete

Dall'unione della divisione di Mountain View che si occupa di medicina e salute salute con l'azienda francese Sanofi nasce la nuova joint venture Onduo.

,

Ad un solo mese di distanza dall’ufficializzazione della partnership con GlaxoSmithKline finalizzata a sperimentare nuove soluzioni nel campo della bioelettronica, Verily annuncia una nuova collaborazione. Questa volta la divisione di Alphabet (Google) focalizzata sull’ambito medico ha siglato un accordo con l’azienda farmaceutica francese Sanofi.

L’obiettivo è quello di trovare terapie efficaci in grado di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da diabete. Un tema molto caro al gruppo di Mountain View, che già in passato ha immaginato l’impiego di lenti a contatto smart per la misurazione del livello di glicemia e un esame del sangue che non richiede l’utilizzo dell’ago tradizionale. Della partnership con Sanofi, in realtà, si è iniziato a parlare circa un anno fa, con la diffusione delle prime informazioni. Oggi arriva la conferma di un investimento pari a 500 milioni di dollari per la creazione di una nuova joint venture.

Sanofi non è nuova nel settore: il tentativo avviato con Mannkind e Afrezza, però, si è scontrato con difficoltà che hanno inibito il successo dell’esperimento e non pochi analisti hanno sospettato che la stessa Sanofi non avesse totale interesse alla buona riuscita del progetto. Sanofi si è infine svincolata, gli azionisti Mannkind sono rimasti orfani del partner che avrebbe dovuto garantire il grande salto ed oggi inizia per il gruppo francese la nuova avventura.

La realtà che ne nasce si chiamerà Onduo e, stando al comunicato odierno, si pone l’obiettivo di consentire ai pazienti diabetici di vivere senza limitazioni e in salute, attraverso soluzioni che combinano l’uso di dispositivi, software, medicinali e cure mediche professionali. Un inseme di fattori che permetteranno di gestire la patologia in modo più intelligente, semplice e meno invasivo rispetto a quanto avviene oggi.

In una prima fase Onduo si concentrerà sul diabete di tipo 2, aiutando chi ne soffre a prendere le decisioni migliori durante l’applicazione delle terapie, attraverso suggerimenti finalizzati a migliorare la qualità della vita nel quotidiano. Secondo Reuters, questo porterà inizialmente sul mercato penne per l’iniezione di insulina equipaggiate con moduli per la connessione a piattaforme online. Faranno parte della sperimentazione i network sanitari della California e della Pennsylvania. Prevista anche la collaborazione con gruppi come Taking Control of Your Diabetes per raccogliere idee e feedback da concretizzare in futuro nella realizzazione di prodotti destinati al mercato.

Fonte: Sanofi • Via: Reuters • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni