QR code per la pagina originale

Google Maps segnala i limiti di velocità

L'applicazione Maps di Google mostrerà (finalmente), a chi si trova al volante, i limiti di velocità da rispettare durante la navigazione stradale.

,

Google Maps è senza alcun dubbio una delle applicazioni più complete e versatili tra quelle dedicate alla navigazione stradale: aggiornamenti sul traffico in tempo reale, possibilità di scaricare le mappe per l’utilizzo in modalità offline, segnalazioni sui punti d’interesse nei dintorni, selezione fra più percorsi alternativi ecc. Ora si appresta a migliorare ulteriormente, con l’introduzione degli avvisi che mostrano i limiti di velocità.

La feature non è ancora disponibile a livello globale, ma con tutta probabilità sarà presto aggiunta tramite un aggiornamento (alcune segnalazione parlano di attivazione lato server, senza bisogno di effettuare alcun update). Basta dare un’occhiata ai due screenshot allegati di seguito per capire di cosa si tratta: durante la guida, nell’angolo inferiore sinistro della schermata, viene mostrato un piccolo rettangolo che indica la velocità massima consentita su quel tratto di strada. In questo modo, l’app contribuisce a rendere più sicuro il viaggio, per se stessi e per gli altri, oltre che ad evitare la spiacevole sorpresa di ricevere una multa nel caso in cui si incrocino autovelox o rilevatori posti sul percorso.

Google Maps mostra i limiti di velocità durante la navigazione stradale

Google Maps mostra i limiti di velocità durante la navigazione stradale (immagine: Android Police).

Google Maps dovrebbe mostrare anche la velocità a cui ci si sta muovendo, ma questa non è riportata nelle immagini. Da non escludere nemmeno la possibilità che si possa ricevere un avviso nel caso di superamento del limite. Non resta dunque che attendere per vedere la funzionalità attivata a livello globale. Si tratta certamente di una delle caratteristiche maggiormente richieste dagli utenti (insieme al calcolo del pedaggio delle autostrade), che bigG sta finalmente per introdurre. Il rollout potrebbe comunque essere graduale e impiegare diverso tempo prima di raggiungere tutti i territori.

Fonte: Android Police • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni