QR code per la pagina originale

Google: tutto pronto per il lancio di Allo

Allo, l'applicazione di messaggistica annunciata da bigG in occasione dell'evento I/O 2016, potrebbe fare il suo debutto ufficiale questa settimana.

,

Dopo aver lanciato Duo il mese scorso, offrendo videochiamate one-to-one a tutti in maniera gratuita, Google sembra essere ormai in procinto di far debuttare anche l’altra app dedicata alla comunicazione annunciata nel mese di maggio sul palco dell’evento I/O 2016: si tratta di Allo. Secondo una fonte solitamente ben informata (Evan Blass di @evleakeks) su tutto ciò che riguarda l’universo mobile, il gruppo di Mountain View darà il via alla fase di rollout questa settimana, più precisamente mercoledì 21 settembre.

L’applicazione non si limiterà ad offrire un’interfaccia per le chat, ma integrerà anche un sistema di intelligenza artificiale in grado di dialogare con l’utente, fornendo risposte e informazioni contestualizzate in base a quanto scritto. Ci saranno poi funzionalità aggiuntive come l’invio di sticker, la possibilità di stabilire la dimensione del testo da spedire o di disegnare sopra le immagini condivise. Il tutto offerto in maniera completamente gratuita da bigG, su dispositivi Android e iOS. Per i più attenti in fatto di privacy si segnala anche a crittografia end-to-end che mette le conversazioni al sicuro da sguardi indiscreti.

Difficilmente Allo arriverà a costituire una minaccia, in termini di diffusione, per alternative come WhatsApp che oggi monopolizzano il mercato. Non andrà nemmeno a sostituire Hangouts, aumentando così ulteriormente il numero di app mobile dedicate alla comunicazione e distribuite da Google. Per i primi giudizi concreti bisogna attendere l’avvio dei download, che secondo il rumor odierno avverrà tra un paio di giorni. Per il momento ci si può comunque preregistrare per il download sulle pagine della piattaforma Play Store. Di seguito due screenshot che permettono di dare un primo sguardo all’interfaccia.

Screenshot per l'applicazione Allo di Google, dedicata alla messaggistica

Screenshot per l’applicazione Allo di Google, dedicata alla messaggistica

Fonte: Evan Blass su Twitter • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni