QR code per la pagina originale

Apple e McLaren, smentita l’acquisizione

Smentita la possibile acquisizione di McLaren da parte di Apple: nessuna discussione sarebbe in corso, così come conferma il gruppo automobilistico.

,

Sembrano essersi già spenti gli entusiasmi per la possibile acquisizione, annunciata ieri dal Financial Times, del gruppo McLaren da parte di Apple. La notizia, rimbalzata sui media di tutto il mondo, è stata smentita in una nota dalla stessa società automobilistica, pronta a specificare come nessuna trattativa sia in corso. Apple, come sua consuetudine, non ha invece voluto rilasciare alcun commento alla stampa.

La notizia è stata rilasciata nella serata di ieri, quando il Financial Times ha reso noto il possibile interesse di Apple nei confronti di McLaren, per un’acquisizione stimata tra gli 1.5 e i 3 miliardi di dollari. Diversi i punti d’interesse paventati: la possibilità di entrare trionfanti nel mercato dell’automotive, grazie ai riflettori puntati della Formula 1, nonché la possibilità di sperimentare sul campo tutte le potenziali innovazioni per una Apple Car del futuro. Queste speculazioni, tuttavia, sono state smentite poche ore dopo, così come conferma The Verge pubblicando una nota ricevuta dal gruppo McLaren:

Possiamo confermare come McLaren non stia discutendo con Apple di alcun investimento potenziale.

Apple, invece, non ha inoltrato nessuna nota alla stampa, come sua consuetudine: il gruppo, infatti, non è solito commentare pubblicamente le proprie acquisizioni, sia effettive che solo ipotizzate.

Al momento, è difficile comprendere l’affidabilità delle fonti riportate dal Financial Times, anche in considerazione della successiva conferma resa nota dal New York Times, sulla base di informazioni ricevute in modo indipendente dalla prima testata. Allo stesso tempo, però, il comunicato di McLaren dovrebbe lasciare spazio a pochissime interpretazioni, smentendo di fatto l’acquisizione ipotizzata.

Non resta ora che attendere i prossimi passi di Cupertino sul fronte dei motori, considerato come il progetto di una iCar sembra sia tornato nel vivo, con il ritorno di Bob Mansfield come personaggio chiave dell’azienda. Al momento poco è noto: Project Titan, questo il nome con cui l’iniziativa è stata ribattezzata sulla stampa, sarebbe ancora nelle vasi embrionali e, per ammirare una vettura targata mela morsicata, si dovrà probabilmente attendere oltre al 2020.

Fonte: The Verge • Immagine: Ivan Garcia via Shutterstock • Notizie su: , , ,
Commenta e partecipa alle discussioni