QR code per la pagina originale

Google Andromeda: fusione tra Chrome OS e Android?

Il gruppo di Mountain View sta testando un sistema operativo nato dalla fusione tra Chrome OS e la piattaforma Android, sul buon vecchio tablet Nexus 9.

,

Le voci relative ad una possibile fusione fra il sistema operativo Android e la piattaforma Chrome OS sono state in passato categoricamente smentite da Google, ma ciò non significa che il gruppo di Mountain View non stia lavorando in segreto per proporre un’unica soluzione destinata a tutte le tipologie di dispositivi: smartphone, tablet, notebook, ibridi e, perché no, anche computer desktop.

Potrebbe chiamarsi Andromeda, almeno stando ad un rumor comparso in Rete nel fine settimana, con la presentazione che secondo l’ipotesi più ottimista potrebbe avvenire già in occasione dell’evento organizzato per il 4 ottobre a New York, lo stesso in cui saranno svelati i nuovi telefoni della linea Pixel, un router WiFi e la versione 4K del dongle Chromecast.

Alcuni riferimenti sono stati trovati nell’AOSP tra i file relativi ad Android 7.0 Nougat, più precisamente all’interno del file SurfaceCompositionTest.java, in cui si legge che “I dispositivi Andromeda richiedono punteggi di performance più elevati”. Si tratta di prestazioni relative al comparto grafico di un dispositivo, che per Andromeda devono avere un ranking pari a 8.0 o superiore, mentre per Android è sufficiente un 4.0. Il tablet Nexus 9 raggiunge uno score di 8.8 e per questo sarebbe stato scelto da bigG per i primi test sul sistema operativo.

Andromeda potrebbe essere un sistema operativo pensato da Google per adattarsi al meglio alle esigenze di cui sceglie un dispositivo come un tablet di grandi dimensioni, un laptop oppure un ibrido 2-in-1, categoria che sta continuamente rosicchiando quote di mercato al segmento PC. Una piattaforma che rappresenterebbe dunque l’evoluzione di Android e Chrome OS, una sorta di punto d’incontro fra le due tecnologie, concepita per rendere ancora più impalpabile il confine tra i prodotti appartenenti all’universo mobile e le soluzioni più tradizionali.

Occhi puntati sull’evento del 4 ottobre, dunque, dove potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale. A gettare benzina sul fuoco ci pensa anche Hiroshi Lickheimer, con il tweet seguente.

Abbiamo annunciato la prima versione di Android otto anni fa. Penso che tra otto anni staremo parlando del 4 ottobre 2016.

Fonte: 9to5Google • Via: 9to5Google • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni