QR code per la pagina originale

Nissan ProPILOT, la sedia a guida autonoma

Una sedia a guida autonoma, se così la si può definire, per chi aspetta in coda: è la tecnologia ProPILOT sviluppata da Nissan, esclusiva per il Giappone.

,

Aspettare in coda non è mai un piacere. È tempo perso, spesso in attesa di svolgere una qualche pratica noiosa. La tecnologia ProPILOT di Nissan ha pensato a questo, ispirandosi ai sistemi di guida autonoma tipici del mondo delle quattro ruote per rendere l’esperienza meno sgradevole. Si tratta, essenzialmente, di una sedia self-driving. Proprio così, una sedia che si muove in maniera del tutto automatica.

L’esperimento ricorda un’altra iniziativa simile messa in campo dall’automaker nipponico all’inizio dell’anno, la Intelligent Parking Chair, ovvero una sedia da ufficio che torna al proprio posto dopo essere stata utilizzata o al termine di una riunione con i colleghi. ProPILOT non resterà un concept, ma diventerà un prodotto vero e proprio: al momento Nissan sta accettando candidature e richieste da parte di esercizi commerciali e attività di ristorazione, con la consegna delle prime unità prevista per il 2017. Le adesioni, in un primo momento, sono aperte solo alle realtà giapponesi. Di seguito un video che ne spiega il funzionamento.

Ogni sedia è equipaggiata con un motore nella parte inferiore necessario al movimento e con un sensore che è in grado di capire quando qualcuno si siede o si alza. Posizionandone una serie una accanto all’altra, queste si sposteranno autonomamente, avvicinandosi man mano allo sportello o all’ingresso dell’attività. Una volta liberata, la sedia torna da sola in fondo alla fila, pronta ad accogliere un nuovo cliente.

Per Nissan si tratta ovviamente di un esercizio di stile, una dimostrazione, un modo simpatico e virale per attirare l’attenzione sul proprio impegno in merito a tutto ciò che riguarda le tecnologie self-driving che un giorno non troppo lontano saranno integrate sui veicoli del marchio, rendendo la mobilità più sicura e intelligente rispetto ad oggi.

Fonte: PR Newswire • Via: The Next Web • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni