QR code per la pagina originale

Amazon vieta le recensioni incentivate

Amazon ha deciso di migliorare le recensioni dei prodotti eliminando quelle incentivate dai produttori che offrono ai clienti beni da provare in omaggio.

,

Amazon ha aggiornato le sue linee guida per vietare le cosiddette “recensioni incentivate“, che sono le recensioni dei clienti su un prodotto che è stato ricevuto gratuitamente dal produttore o con uno sconto in cambio di una recensione. L’azienda dice che questi tipi di recensioni costituiscono una piccola frazione di recensioni complessive su Amazon.com. Eppure, gli studi hanno dimostrato che queste recensioni sono meno propense a dare feedback negativi ai prodotti alterando il giudizio su prodotti in realtà magari mediocri.

L’azienda dice, però, che sosterrà ancora le recensioni incentivate gestite attraverso il suo programma Vine, che è stato istituito nel 2007. Amazon Vine invita i recensori più attendibili su Amazon a pubblicare opinioni relative agli articoli nuovi e non ancora in commercio per aiutare gli altri clienti a prendere decisioni di acquisto più consapevoli. Amazon invita i clienti a diventare Voci Vine in base alla classifica dei recensori, che rappresenta un indice della qualità e del livello di utilità delle recensioni valutate da altri clienti di Amazon. Amazon fornisce ai membri di Vine prodotti gratuiti inviati al programma dai fornitori che prendono parte all’iniziativa. Le recensioni di Vine sono opinioni indipendenti fornite dalle Voci. Il venditore non può influenzare, modificare o cambiare le recensioni. Amazon non modifica e non cambia le recensioni di Vine conformi alle linee guida per la pubblicazione. Una recensione di Vine corrisponde alla recensione dei clienti identificata con una striscia verde del programma Amazon Vine.

Amazon ha spesso lottato per mantenere intatta l’integrità del suo sistema di valutazione dei clienti, a cui milioni di consumatori si affidano per prendere decisioni di acquisto e per evitare prodotti difettosi o non conformi. In alcuni casi Amazon è intervenuto direttamente contro quelle aziende ed utenti che abusavano direttamente del sistema delle recensioni.

La società non specifica esattamente il motivo per cui ha deciso di vietare queste recensioni, tuttavia la scelta potrebbe essere stata influenzata da un recente studio da ReviewMeta. Questo sito è un database online pro-consumatori che analizza tutte le recensioni degli eshop. ReviewMeta ha scoperto che queste recensioni ben difficilmente offrivano commenti critici.

Inoltre, nel corso del tempo, Amazon spera di modificare il programma Vine per contribuire a migliorare la sua affidabilità ed offrire, così, agli utenti recensioni sempre più precise e sicure.

Fonte: The Verge • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni