QR code per la pagina originale

Spotify distribuisce malware agli utenti

Un banner visualizzato in Spotify Free include un link a siti infetti, aperti automaticamente all'avvio dell'applicazione per Windows, Mac e Linux.

,

Spotify è il servizio di streaming musicale più popolare in assoluto, ma anche i migliori possono commettere degli errori. Un utente ha scoperto che l’applicazione per desktop distribuisce malware. In pratica, Spotify Free visualizza banner pubblicitari contenenti link a siti infetti. Fortunatamente, l’azienda svedese ha già identificato e rimosso la fonte del problema, senza tuttavia fornire informazioni dettagliate sull’accaduto.

L’utente ha pubblicato un post su Spotify Community per segnalare che Spotify Free per Windows 10 ha iniziato a manifestare strani comportamenti. Appena dopo il suo avvio, l’applicazione apre il browser predefinito su diversi siti infetti. In alcuni casi non è nemmeno necessaria l’interazione dell’utente, in quanto il malware viene installato automaticamente sul computer. Il grave problema è stato successivamente confermato da altre persone che usano il software su Mac e Linux. Spotify ha immediatamente avviato le indagini e in poco tempo ha rilasciato un fix (lato server).

Un piccolo numero di utenti ha riscontrato un problema con siti web discutibili, a causa di un annuncio pubblicitario sul nostro software gratuito. Ora abbiamo identificato e rimosso la fonte del problema. Continueremo a monitorare la situazione.

L’azienda non ha specificato il nome dell’inserzionista “colpevole”. In ogni caso, gli utenti possono ora utilizzare Spotify Free in assoluta sicurezza. Un analogo inconveniente era accaduto circa cinque anni fa, quando un finto software antivirus contenente un virus è stato installato sui computer Windows degli utenti che usavano la versione free del servizio di streaming musicale. Non esattamente la musica che ci si aspetta di ascoltare, insomma.

Fonte: The Next Web • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni